Le 5 curiosità sulle star: Michelle Pfeiffer

Oggi dedichiamo questo venerdì ad una dea del cinema, che nei suoi anni d’oro non aveva rivali in bellezza e che con la sua pelle diafana e gli occhi chiari poteva stendere qualsiasi persona – uomo o donna – con un semplice sguardo: la mitica Michelle Pfeiffer. Nonostante siano passati numerosi anni ed io l’abbia vista in tantissimi film, continuerò per sempre a volerla tra le braccia di Rutger Hauer: dai, chi di voi, dopo Lady Hawke, non è rimasto folgorato dallo splendore di questa coppia?! Mio Dio, erano perfetti. Ma cambiamo argomento, altrimenti potrei andare avanti per altre cinque/sei colonne. Questa attrice ha conquistato il grande schermo in varie pellicole, come Scarface, Le relazioni pericolose, I favolosi Baker, Due sconosciuti, un destino, Batman – Il ritorno, Hairspray, Le streghe di Eastwick e tanti altri, ma noi, come al solito, andremo a conoscere meglio la vera Michelle, quella dietro i suoi ruoli.

1. La setta dei Breatharian.1

La giovane Michelle, a vent’anni, appena arrivata a Los Angeles, venne convinta da una coppia manipolatrice ad entrare in una setta di Breatharian (i respiriani, in italiano) coloro che non assumono né acqua né cibo, convinti che il sole sia l’unico nutrimento necessario per il corpo. Oltre alla difficoltà di una tale assurda e mortale dieta, il gruppo le chiedeva anche ingenti somme di denaro che la ragazza, ancora sconosciuta, non poteva permettersi, portandola all’esasperazione fisica e mentale. A salvarla da questo scempio fu il suo ex marito, l’attore Peter Horton, che aiutò nella preparazione di un film che aveva come tematica la setta dei Moonies, i seguaci di Sun Myung Moon, e questo la portò a rendersi conto di essere vittima di pura manipolazione e la spinse a liberarsi da tale follia.

2. Vegana convinta.2

In seguito alla morte del padre per cancro, l’attrice ha però rivisto nuovamente la propria alimentazione, decidendo di togliere completamente carne e derivati, per salvaguardare la propria salute. La Pfeiffer sostiene infatti di essersi sentita immediatamente più forte e sana, dopo questa scelta: “ho notato immediatamente la differenza non appena ho deciso di eliminare le proteine animali dalla mia alimentazione. Mangiare alimenti a base vegetale è assolutamente più sano e si evita di ingerire moltissime tossine che possono invecchiare la pelle ed il corpo.” L’attrice ha detto che per le prime settimane è stato un po’ faticoso abituarsi al nuovo regime alimentare, ma poi si è adattata molto bene, grazie al suo amore per i carboidrati.

3. Donna sexy?3

Nonostante sia sempre stata una bomba, l’attrice ha faticato ad abituarsi all’idea che il mondo la ritenesse una donna incredibilmente sexy. In un’intervista col The Sun, la star ha sostenuto di essersi resa conto delle potenzialità del proprio aspetto solo grazie a I Favolosi Baker nel 1989: “all’epoca avevo già 31 anni e non mi ero mai sentita troppo a mio agio con il mio corpo. Due anni prima di quel film, non sarei stata in grado di interpretare la sexy Susie Diamond. Lei era dinamica e sfrontata. Prima, per via del mio aspetto non compravo indumenti sexy o troppo sensuali. È stato un punto di svolta per me. Vorrei essere stata come lei. Negli anni ’80 andavo in giro come una barbona!” Se lo dici lei!

4. Curiosità Random.4

La sua Catwoman è stata votato alla posizione numero 3 dei “69 personaggi più sexy di tutti i tempi” da Empire. Durante il provino per Scarface, ha accidentalmente tagliato Al Pacino con un vetro rotto. Val Kilmer ha scritto delle poesie per lei! Uno dei suoi film preferiti è Il mago di Oz. Non si ritiene una grande cantante, ma le piace molto sperimentarsi in questa arte e ha fatto parte del cast di vari musical. Quando Tim Burton ha annunciato il remake di Dark Shadow, lo ha subito chiamato per una parte, perché grande fan della vecchia serie.

5. Carattere e propositi5

Dopo aver partecipato a Capodanno a New York in un’intervista con Grazia le sono state fatte delle domande più intime sulle sue abitudini durante l’ultimo dell’anno, che hanno svelato parte del suo carattere tra le righe. “Non amo in particolar modo le celebrazioni, soprattutto quelle “comandate”. Mi trasmettono ansia, mi fanno sentire in dovere di divertirmi per forza. Invece, sono una a cui piace decidere autonomamente quando è il momento di far festa e come farla. Però, ho la fortuna di essere circondata da persone che amo. Per quanto riguarda i propositi per il nuovo anno, l’attrice ha risposto: “ormai non faccio più liste, a parte quella della spesa: ci ho rinunciato. Prima sì, compilavo lunghi elenchi, ma non sono mai riuscita a realizzare neanche un punto. Certo, nella mia testa c’è sempre qualche aspirazione impossibile, come dare precedenza alle questioni veramente importanti, imparare a delegare, rinunciare a controllare tutto e tutti… Quest’ultima cosa, in realtà, dovrei metterla al primo posto perché fa letteralmente impazzire i miei figli e forse hanno ragione!”

– Lidia Marino – 

 

Rispondi