La storia delle copertine di album musicali: The Velvet Underground & Nico, dei The Velvet Underground

Buon pomeriggio con un nuovo appuntamento de La storia delle copertine di album musicali: dopo il turno di Nevermind, The Dark Side of the Moon Abbey Road, oggi parliamo di The Velvet Underground & Nico, il primo album dei Velvet Underground, gruppo musicale rock statunitense, registrato con la collaborazione della cantante tedesca Nico nel 1966 e pubblicato nel 1967 dalla etichetta Verve Records.

1

° L’album è stato prodotto da Andy Warhol, che è l’autore della celebre banana, che è stata inserita dalla rivista di critica musicale Rolling Stone al decimo posto nella lista delle “100 migliori copertine della storia”. Oltre al disegno, non figurava né il nome del gruppo né quello della casa discografica, ma solo la firma dell’artista. Le prime copie del disco avevano la possibilità di “grattare” la superficie gialla, che nascondeva una banana rosa shocking, inserita appositamente perché richiamasse maliziosamente al membro maschile. Inoltre, apparivano su un adesivo anche le parole “peel slowly and see”, sbucciare lentamente e vedere, proprio per aumentare questo doppio senso.

2
° Per la Verve Records la banana “sbucciabile” appariva come un vero e proprio incubo per la difficoltà di produzione, come affermò il direttore artistico Ronnie Cutrone: “qualcuno dove sedersi davanti a pile di album per attaccare la superficie gialla sopra quella rosa a mano, uno dopo l’altro…” Evidentemente questo qualcuno si stancç perché nel 1968 questa particolarità venne cancellata, limitandosi a stampare l’immagine della banana canonica. Oggi gli album originali valgono quasi 500 dollari.

3

° Lou Reed, voce e chitarra del gruppo, disse in un’intervista, riferendosi all’importanza dell’aver collaborato con un “mostro sacro” come Warhol, sottolineando quanto per loro, alle prime armi, fosse stato fondamentale: “ci ha reso possibile essere noi stessi e andare avanti, perché sapevamo di averlo al nostro fianco. In un certo senso lui era l’ombrello che ha assorbito tutti gli attacchi, quando non eravamo abbastanza grandi da essere attaccati direttamente.”

4

° Nel gennaio 2012 i Velvet Underground hanno sollevato un conflitto contro la Andy Warhol Foundation for the Visual Arts, rea di essere in trattative con la Apple per cedere i diritti di riproduzione della famosa immagine della banana su case, cover e borse per smartphone e tablet. Notoriamente, anche la band reclama la gestione dei diritti sull’immagine: e la transazione che si avvia a conclusione dovrebbe evitare un vero processo. In passato la Fondazione Warhol ha già ceduto i diritti ad aziende come Levi Strauss & Co e Campbell Soup.

– Lidia Marino – 

Rispondi