Intervista alla Geeko Editor

Nei giorni scorsi, sono stato invitato al Beta Testing del nuovo sito della Geeko Editor. Il sito proporrà di creare una community di scrittori attiva, dove ognuno può proporre i propri racconti brevi o lunghi ed anche i propri romanzi e leggere quelli degli altri. Inoltre, la Geeko proporrà i più bei romanzi che avrà tra le mani e ne produrrà un ebook da poter acquistare sul sito stesso o su Amazon Store. E non è finita qui: la Geeko proporrà costantemente dei contest alla quale ogni scrittore può partecipare.

Quindi, community e casa editrice si fondono in questo nuovo progetto portato avanti da tre ragazzi: Alba, Lidia e Fabio… si quest’ultimo lo conoscete anche perché collabora con noi. Ma torniamo a parlare della Geeko: il progetto è stato portato avanti per parecchi mesi, nella quale i tre hanno proposto la loro idea e creato un giro importante di persone, per poi proporre il crowdfunding per sovvenzionare la creazione del sito. Crowdfounding che ha avuto successo e che ha permesso al progetto di andare in porto ed avere, ormai, una data di inizio: 10 ottobre 2017, giorno in cui il sito diverrà on-line.

Come dicevo, ho avuto il privilegio di fare il beta testing. Cosa ho trovato? Un sito pulito, chiaro, fruibile e, soprattutto, facile da utilizzare. Troverete spiegazioni chiare, aiutate da disegni ancora più chiari. Troverete anche dei racconti diversi, con la possibilità di trovare il racconto adatto per sé stessi, attraverso il genere, ma anche all’umore ed al tempo a disposizione. Tutte le pagine sono chiare e veloci e permetteranno di creare una buona community di scrittori. Ma andiamo all’intervista:

1) Geeko Editor propone una community di scrittori che pubblica i propri racconti o romanzi e riceve consigli e gradimenti (o meno) dalla community stessa. Oltre alla possibilità di pubblicazione, cosa differenzia questa community da quelle di siti di fanfiction? Forse l’assenza proprio di quest’ultima e la richiesta di solo materiale originale?

Le community dedicate all’incontro di scrittori e lettori sul web non sono di per sé una novità, soprattutto all’interno dei fandom che si sono creati attorno a saghe letterarie, film, serie televisive o fumetti. Il problema di questi spazi è la moltitudine di contenuti prodotti e la difficoltà, per i lettori, a trovare testi di qualità e, per gli scrittori talentuosi, ad emergere dalla massa. Da qui l’idea di sfruttare all’interno di una casa editrice le dinamiche social del web, ma tentando di incentivare il dibattito e la produzione narrativa di qualità. All’interno della piattaforma, infatti, tutti gli aspiranti scrittori potranno creare un loro profilo, pubblicare contenuti, partecipare a concorsi narrativi per mettersi alla prova e confrontarsi con il pubblico di lettori. Saranno proprio questi ultimi a “spingere” verso la visibilità e la pubblicazione vera e propria gli autori più meritevoli. Quindi non sarà soltanto la tipologia di contenuti pubblicati a differenziare la piattaforma di Geeko Editor dai siti di autopubblicazione, ma l’idea stessa di creare un meccanismo meritocratico di pubblicazione, che promuova la discussione costruttiva su narrativa e comunicazione. Quello che noi vorremmo fare è usare gli strumenti del web 2.0 per valorizzare il talento degli scrittori emergenti, ma anche dare voce alle community di lettori, coinvolgendoli nel processo di selezione editoriale.

2) Nella Beta del sito ho notato la presenza della sezione Contest: quanto punterà la Geeko su questi? E quale sarà la cadenza dei contest?

Intanto va detto che già il nostro processo di pubblicazione sarà, di fatto, un grande concorso periodico nel quale verranno sottoposti agli utenti alcuni romanzi selezionati dalla redazione per la pubblicazione, quindi la dimensione del “confronto”, nella nostra attività, è centrale.
Per questo motivo crediamo che mettere alla prova i nostri autori e iscritti con dei contest periodici mensili sia un modo per permettere loro di coltivare la vena creativa e di coinvolgere i lettori.

3) Parliamo della possibilità di essere pubblicati per Ebook: il sito spiega bene come fare, ma vogliamo dare un sunto dell’iter ai nostri lettori? E dove verrà venduto l’ebook oltre che sul sito stesso?

Come accennavamo, il processo di pubblicazione di Geeko Editor vuole essere innovativo. Si svolge infatti in due tempi: una volta arrivato in redazione, il manoscritto viene letto dai componenti del team. A quel punto ne viene decisa la conformità alla pubblicazione in base ad alcuni criteri di “buonsenso” (Originalità, scrittura, idee discriminatorie o altro, vengono scartate, ndr).
Se supera questo primo step, il manoscritto entra nella rosa dei libri papabili per la pubblicazione; a questo punto vengono proposti un’anteprima scaricabile del libro e un riassunto, a disposizione di tutti gli iscritti, che potranno votare la storia che preferiscono e che vorrebbero vedere pubblicata. La struttura interattiva della piattaforma permette il confronto continuo tra aspiranti autori e lettori, che potranno dialogare in maniera trasparente e giocosa. Una volta pubblicato, il libro sarà acquistabile dal sito, ma anche su Amazon, la più grande vetrina di e-book al mondo. Non male, no?

4) Dal sito, si denota la voglia di creare una partecipazione attiva degli utenti. In sintesi, cosa possono fare gli stessi sul sito della Geeko?

Geeko Editor è un sito pensato per dare agli appassionati di scrittura e lettura tutte le principali risorse per coltivare le loro passioni. Anzitutto possono trovare un intero archivio di storie scritte dai loro “colleghi”, dalla lunghezza variabile, oppure possono “ribattere” ad un racconto scrivendone un altro; possono recensire i testi pubblicati scrivendo dei veri e propri articoli attraverso i quali dilungarsi esaminando le storie punto per punto e, infine, tenere un blog personale con cui raccontare, magari, i retroscena delle loro opere. Inoltre sarà possibile interagire con tutti gli utenti iscritti, come su un vero social.
Noi crediamo che gli strumenti editoriali del web, fra siti, blog e social, possano essere dei canali straordinari per chi vuole pubblicare le sue storie e arrivare al pubblico, ma spesso sono strumenti frammentati, isolati, sui quali è difficile essere individuati da altri appassionati, se non con un duro lavoro.
Geeko Editor, dando tutte queste possibilità di esprimere la propria passione per la narrativa, assieme alla possibilità di lavorare con una redazione di professionisti, tenta di sviluppare uno spazio dedicato alla creatività dove far nascere idee, progetti, collaborazioni e amicizie tra appassionati di lettura e scrittura..

5) Cosa deve avere, per la redazione di Geeko, un romanzo per essere pubblicato?

La domanda dovrebbe essere fatta alla nostra community: sono loro che alla fine hanno l’ultima parola! Come abbiamo detto prima, la redazione ha più che altro un compito di vaglio a livello base, verificando che il contenuto non sia eticamente irricevibile o con uno standard qualitativo troppo basso, poi la palla deve passare in mano agli utenti. Una volta selezionato il romanzo da pubblicare, la redazione lavorerà con l’autore sull’editing, la veste grafica e la promozione per rendere il libro curato in ogni aspetto.

6) Per i racconti pubblicati sul sito ci sarà una sorta di moderazione? O il racconto verrà postato direttamente in rete?

No, non abbiamo previsto moderazione; questo sarà l’unico ambito del progetto nel quale sarà consentita una sorta di autopubblicazione per opera dell’autore. Questo per un motivo semplice: secondo la nostra filosofia, il racconto che si potrà scrivere o leggere su Geeko sarà una specie di biglietto da visita dell’autore, indirizzato agli altri utenti. Attraverso questo, lo scrittore potrà farsi conoscere, raccontare un po’ di sé, dare un saggio del suo modo di scrivere, in maniera del tutto libera. Vorremmo che la scrittura dei racconti fosse un momento di relax, senza troppe intermediazioni.
Certo questo pone anche dei rischi, in quanto il controllo qualitativo o a livello di contenuto diventa difficile, però si deve anche considerare che l’obiettivo finale di questo passaggio è suscitare un dibattito, che dovrebbe portare poi ad un percorso di miglioramento stilistico. Ovviamente chiunque si iscrive al sito, dovrà accettare un regolamento in cui dichiara che caricherà soltanto contenuti originali e non discriminatori.

7) Oltre alla libera pubblicazione del sito, quali sono gli altri passi in programma dalla Geeko?

Al momento il nostro obiettivo principale a breve termine, è il lancio della piattaforma. In questi giorni stiamo raccogliendo molti feedback positivi sul sito e stiamo lavorando per migliorare ulteriormente l’esperienza di navigazione, sulla base delle segnalazioni che ci sono state fatte dai nostri beta tester. Una volta lanciato il sito, avvieremo tutte le attività ed i servizi di una casa editrice.
Oltre a questo, in cantiere ci sono molti altri progetti: collaborazioni con scrittori e blogger, eventi, concorsi, sperimentazione di nuove forme di narrazione… ma per il momento non sveliamo troppo e vi lasciamo con un po’ di curiosità!

8) Uno sguardo all’esterno: come vedete il mondo dell’editoria italiana?

Un mondo variegato, complesso, pieno di realtà diverse, alcune molto buone, altre molto meno. Da una parte ci sono grandi case editrici consolidate che chiudono le porte agli esordienti, anche se talentuosi; dall’altra parte proliferano piattaforme di autopubblicazione in cui è impossibile capire quali siano le opere valide e in cui gli scrittori meritevoli non riescono ad emergere. C’è molto movimento, il che vuol dire anche molto caos. Parte del nostro obiettivo è quello di inserirci in questo mondo, fra le sue pieghe, e gettare le basi per un altro tipo di editoria, più “smart”, che utilizzi il mondo del web e dei social per incentivare la lettura, la scrittura e la promozione di narrativa di qualità tra i ragazzi.

9) Ultimo punto, un po’ di pubblicità: perché un utente dovrebbe avvicinarsi alla Geeko Editor?

Un autore dovrebbe sceglierci perché quello che offriamo è un processo editoriale più social, più coinvolgente, più potente (grazie al fatto che sfruttiamo il più pervasivo fra i canali di comunicazione), ma soprattutto perché offriamo un’editoria trasparente, in cui c’è un contatto diretto tra scrittori e pubblico.
Un lettore all’interno della nostra piattaforma potrebbe diventare protagonista del processo di selezione editoriale e conoscere tanti altri appassionati di narrativa.
Crediamo negli strumenti che il web mette a disposizione dell’editoria e della cultura e puntiamo sull’innovazione digitale per rilanciare in chiave divertente l’amore per la scrittura e la lettura.

E con questa ultima domanda, finisce la nostra intervista. Non mi rimane che augurare in bocca al lupo alla Geeko Editor e invitare tutti ad andare a dare un’occhiata al sito (che sarà geekoeditor.it) dal 10 Ottobre.

– Giorgio Correnti –

Rispondi