Il cup sushi: novità del 2019

Risulta difficile immaginare qualcosa di nuovo riguardante il sushi, visto che ormai è ovunque e lo mangiamo in mille modi diversi. Ma le idee non sono mai troppe ed ecco che arriva il nuovo must eat del 2019: il cup sushi. Di cosa stiamo parlando? Beh, come dice il nome stesso, si tratta di porzioni più piccole di sushi, inserite in piccole tazzine. La novità, sperimentata in Giappone dall’inizio dell’anno, è stata presentata dal 26 novembre al ristorante Berimbau di Milano, il primo in Italia, ma siamo certi che prenderà piede presto.

Il proprietario del Berimbau, Mario Chen, locale che coniuga i sapori del Brasile con quelli del Giappone (e quindi già di per sé interessante), ha voluto sperimentare: “Ho iniziato a pensare a delle mini-porzioni che potessero andar bene ad un pubblico femminile, che più spesso si lamenta di non riuscire a finire un piatto. Ci volevano delle porzioni più piccole. E quella delle ‘cup sushi’ è stata la soluzione ideale. La cosa che piace è che si mangia in un solo boccone, con il cucchiaio o la forchetta, e che si possono fare abbinamenti a piacere”.

“Il sushi brasiliano – continua Chen – è uno dei piatti simbolo dell’incontro e della contaminazione tra due culture, quella giapponese e quella brasiliana, e si discosta da quello giapponese non soltanto per il gusto, ma anche per l’estetica. Stessa filosofia che si trova all’interno delle cup sushi, decorate con fiori e pezzi di frutta tropicale e verdure che non sono solo il solito cetriolo. Non viene usato il wasabi, ma salse e altri ingredienti sorprendenti. Il tutto accompagnato da una caipirinha o da un sake caldo”. Non so a voi, ma a me è venuta l’acquolina in bocca.

E gli ingredienti?  Gli accostamenti sono molteplice e si può utilizzare una maggior varietà di tipi di pesce e crostacei, ma anche di carne, che vanno poi rifiniti con diversi tipi di topping. La regola è che non si mangia con le bacchette e questo per me, che purtroppo sono abbastanza incapace, è una buona notizia.

Chen ci dice: “Abbiamo in menu più di 30 proposte, oltre alla possibilità build your own cup, ovvero di creare la tua tazzina, scegliendo il tipo di riso e il topping (pesce oppure carne, verdura o frutta esotica).”

Sono pronta.

– Lidia Marino – 

Rispondi