Il 21 Giugno si celebra la Festa della Musica

a Ogni anno il 21 Giugno si celebra la Festa della Musica, grazie soprattutto all’intuizione di tre figure carismatiche del partito socialista francese del 1981: Christian Dupavillon, architetto e amico del Ministro della Cultura; Maurice Fleuret, critico musicale e neo Direttore della Musica; e Jack Lang, nuovo capo della Rue de Valois.

Proprio in seguito all’intervento di questi uomini, che vollero rendere evidente quanto la musica fosse importante in Francia, ma non solo, il governo prese la decisione di dare vita ad un fenomeno culturale che fosse nazionale, popolare e gratuito, interamente dedicato a questa arte tanto amata. Al 21 giugno 1982 risale la prima “Fête de la Musique”: i musicisti vennero invitati ad esibirsi nei musei, per le strade, nei giardini e anche negli ospedali, riempiendo quanto più spazio possibile. Il successo dell’evento è stato così immediato che in meno di venti anni la Festa è diventata un avvenimento mondiale e uno dei simboli dell’unione culabturale tra i Paesi ed i popoli.

In Italia, nel 2014 si sono festeggiati i 20 anni dalla prima celebrazione, molto popolare e attesa, studiata, e programmata nei minimi particolari durante tutto l’anno, ma al tempo stesso spontanea, con una propria impronta originale dovuta dal luogo e dagli artisti coinvolti, rendendo ogni esperienza unica.

Anche quest’anno le nostre città dedicheranno attenzioni ed eventi a quesao importante data La partecipazione alla Festa da parte dei musicisti è completamente gratuita ed il pubblico accede liberamente ai concerti, secondo quanto stabilito dalla Carta internazionale cui si attengono le capitali europee aderenti al circuito della festa. L’intera città, dal centro alla periferia, è centro della manifestazione, che coinvolge piazze famose, nonché Chiese, luoghi storici e tanto altro. Le scorse edizioni della Festa hanno visto grandi numeri di partecipazione, dai circa 600 artisti che si sono esibiti in 85 locations fino alle 250.000 presenze.

Per informazioni riguardo le serate, basterà visitare il sito ufficiale dell’evento. Buon divertimento!

– Lidia Marino – 

 

Rispondi