Idee veloci per il vostro pranzo in ufficio

1sAmmettiamolo, nonostante sia passata già quasi una settimana dall’inizio di Settembre, nessuno di noi lo ha davvero ancora metabolizzato. Pensare di essere di nuovo a lavoro ci risulta ancora difficile e procura in noi una specie di rifiuto, che rallenta la mente e il corpo. Eppure, c’è poco da fare, tra poco sarà addirittura Ottobre e quindi dobbiamo iniziare tutti insieme a trovare un modo per reagire a questa situazione di stasi. Un buon modo, per esempio, può essere quello di non arrendersi al fast food per sopperire alla nostra totale mancanza di voglia di prepararci anticipatamente un pasto da portare a lavoro e sforzarsi invece di realizzare qualcosa con le nostre manine, che sappiamo ci farà decisamente meno male. Ecco, allora, delle idee veloci per il vostro pranzo in ufficio, che non vi farà perdere troppo tempo, ma vi salverà dal vortice “non ho voglia neanche di alzarmi dal letto.”

Procurandoci un buon contenitore per cibi – magari anche carino e colorato (se lo avessi ancora, mica avrei smesso di usare quello di Sailor Moon) – che possa conservare al meglio i vari piatti, senza dare problemi di odori o l’ansia che tutto possa mescolarsi e colare nella vostra valigetta. Io intanto vi consiglio un pasto che è abbastanza asciutto, ma gustoso e che rende benissimo freddo, ovvero il cous cous con pollo. Da preparare il giorno prima, così che si assorba del sughetto, sarà veramente delizioso il giorno dopo, ve lo assicuro.

Ingredienti:
70 g di cous cous; 100 g di petto di pollo; una zucchina; 3 pomodorini; prezzemolo;  un cucchiaio di olio extravergine d’oliva; sale e pepe q.b..

Tagliate il petto di pollo a striscioline. Lavate la zucchina e fate lo stesso, tagliando nel senso della lunghezza e infine tritate il prezzemolo. Cuocete il cous cous, leggendo le indicazioni sulla confezione, e nel frattempo mettete in una padella olio, zucchina e pollo e condite a piacere. Lasciate per circa cinque minuti e poi aggiungete i pomodorini tagliate in quarti. A fine cottura una bella dose di pepe e prezzemolo. Unite il pollo al cous cous, mescolate bene e riponete in frigo.

1Veloce e gustoso: ottimo, no? Se invece preferite qualcosa che non vada cotto, perché proprio non riuscite ad immaginarvi a mettervi dopo cena a cucinare per il giorno seguente, potreste farvi un panino e una bella insalata: nel primo caso non arrendetevi alla solita fetta di prosciutto e provate con un accostamento interessante, come avocado e pomodori (farcite il pane con fettine di avocado, pomodoro fresco e fettine di mozzarella, che potete condire non solo con l’olio, ma anche con qualche goccia di pesto… già risulta più sfizioso, no?) e nel secondo non limitatevi alla lattuga e qualche pomodoro, ma anzi osate un po’ di più, come finocchi crudi e granella di pistacchi, aromatizzati nel succo di limone. Insomma, il trucco è non lasciarsi andare alla banalità dei soliti pasti: la pausa pranzo è fondamentale per riprendersi dalla giornata lavorativa.

Ricordatevi di portare anche qualche frutta, la vostra preferita, magari tagliata in un’ottima macedonia! Buon lavoro, ma soprattutto… buon appetito!

– Lidia Marino – 

 

Rispondi