Idee per il cenone della Vigilia e per il pranzo di Natale

Mancano pochi giorni a due degli appuntamenti culinari più importanti dell’anno e non sapete proprio cosa cucinare? Vorreste accontentare tutti, ma proporre qualcosa di nuovo? Beh, allora eccovi alcune idee per il cenone della Vigilia e per il pranzo di Natale che non vi faranno annoiare e renderanno le vostre tavole varie e incredibilmente gustose! Ricordate che un piatto può essere anche molto semplice da preparare, ma con qualche accortezza anche estetica diventerà improvvisamente speciale.

Il 24, si sa, il menù prevede l’utilizzo di solo pesce e vieta assolutamente la carne; questo porta di solito a ritrovarsi qualche giorno prima a chiedersi: “oddio, e adesso?” e a ripiegare sulle ricette più banali. Evitiamo che il panico ci colga e riflettiamo. Al posto del solito cocktail di gamberi e delle cozze gratinate come antipasto possiamo inventarci qualcosa di diverso, come ad esempio il pesce finto, un antipasto originale e sfizioso, molto semplice da realizzare e di grande effetto. 1Ingredienti:
680 gr di patate a pasta bianca; 240 gr di tonno sottolio; Prezzemolo q.b.; Timo q.b.; Aneto q.b.; 1 zucchina Pepe bianco q.b.; Sale q.b.; olio extravergine di oliva q.b; pepe rosa q.b; pepe nero q.b.; burro q.b.; scorza di mezzo limone.

Iniziamo bollendo le patate non sbucciate e tagliate a metà in acqua salata per circa dodici minuti da quando inizia a bollire. Nel frattempo scolate il tonno e frullatelo fino ad ottenere una consistenza quasi cremosa. Quando le patate saranno pronte, sbucciatele e passatele con il passaverdure, per poi unire il tonno ed amalgamare molto bene fino ad ottenere un composto compatto ed omogeneo. A questo punto aggiungete il timo e l’aneto, da pulire e sfogliare precedentemente, quindi anche il prezzemolo tritato e la scorza grattugiata di mezzo limone. Mescolate bene per amalgamare tutti gli ingredienti, aggiustando di sale e pepe. Prendete ora una teglia a forma di pesce, se l’avete, altrimenti cercate di far assumere al composto di tonno e patate quella forma. Ricoprite il composto di pellicola e lasciatelo riposare per almeno 2 ore. Nel frattempo tagliate a fette molto sottili una zucchina, quindi mettete le fette così ottenute su una teglia ricoperta di carta da forno e cospargetele di olio e sale, per poi farle cuocere in forno, alla massima potenza, per 7-8 minuti, fino a farle dorare. Passate le due ore, tirate fuori il pesce dal frigorifero e posizionatelo su un piatto da portata e cominciate a decorare il pesce, utilizzando i chicchi di pepe per fare gli occhi e tutti i dettagli e le fettine di patate arrosto per le squame. Ultimate posizionando dei rametti di timo per disegnare il contorno della testa e decorare la coda. Interessante, no?

Passiamo al primo? Vi propongo una ricetta facilissima, ma molto sfiziosa: le lasagne al forno con ripieno di salmone saporito. Sarà pronta in poco tempo e durerò ancora di meno sulla tavola, quando gli ospiti l’assaggeranno. 2Ingredienti:
Pasta fresca per lasagne; 250 gr di salmone fresco;140 gr di salmone affumicato; 500 gr di robiola; erba cipollina q.b.; pepe rosa q.b.

Prendete il trancio di salmone e privatelo delle lische e della pelle, per poi tagliarlo a straccetti e riporli in una ciotola. Nella stessa ciotola aggiungete la robiola, l’erba cipollina tritata, un pizzico leggero di sale e una macinata di pepe rosa. Amalgamate bene gli ingredienti e per ultimo aggiungete circa metà del salmone affumicato. Sbollentate la pasta fresca per velocizzarne la cottura in forno e adagiate nella teglia il primo strato di pasta, per poi coprirlo con un paio di cucchiai di ripieno. Ricoprite con uno strato di pasta e successivamente uno di ripieno, fino all’esaurimento di quest’ultimo. Ricoprite l’ultimo strato con una manciata in più di salmone affumicato e un po’ di pepe rosa, macinato grossolanamente. Coprite con un foglio di pasta e infornate a 190° per 40 minuti: gli ultimi 10 minuti di cottura togliete l’ultimo strato di pasta e infornate sulla modalità grill e il gioco è fatto!

Un secondo veloce e delizioso? Provate i favolosi calamari ripieni con cuore di riso, uvetta e pinoli! Non vorrete più alzarvi dal tavolo!

3​Ingredienti:
1 chilogrammo di calamari; 1 cipolla; 90 grammi di riso; 60 grammi di uvetta; 2,5 decilitri di vino bianco secco; 400 grammi di pomodorini ciliegini; 1 ciuffo di prezzemolo; 40 grammi di pinoli; 3,5 decilitri di brodo vegetale; 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva; sale q.b.; pepe q.b. 

Iniziate staccando i tentacoli dai calamari per poi far rosolare in una padella, con 3 cucchiai di olio, la cipolla tritata, aggiungendo il riso e facendolo tostare. Bagnatelo poi con 1 dl di vino e lasciatelo evaporare su fuoco medio; aggiungete l’uvetta ammorbidita in acqua tiepida e strizzata, i tentacoli dei calamari tritati e i pinoli. Versate 1,5 dl di brodo caldo e, quando sarà stato assorbito quasi completamente, aggiungete il sale. Togliete il recipiente dal fuoco e fatelo intiepidire. Aggiungete il prezzemolo tritato e suddividete il composto nelle sacche dei calamari, riempiendole per 2 terzi; chiudete le aperture con stecchini di legno e rosolate le sacche in una padella con 3 cucchiai di olio, per circa 5 minuti, girandole un paio di volte. Bagnatele con il vino rimasto e lasciate evaporare; unite i pomodorini, rosolandoli per un minuto circa, e trasferite il tutto in una teglia, bagnando con il brodo bollente rimasto, salando e spolverizzando con una generosa macinata di pepe. Mettete la teglia in forno caldo a 180° e fate cuocere i calamari per 1 ora e 15 minuti, bagnandoli, di tanto in tanto, con il loro fondo di cottura. Un po’ più lunga delle altre, ma vi assicuro che ne vale la pena.

Babbo Natale è arrivato e adesso è il 25? La carne è di nuovo disponibile, quindi non facciamo sfuggire l’occasione di utilizzarla nei nostri piatti! Che cosa possiamo inventarci? Partiamo dall’antipasto: un modo molto semplice per inserire la carne in un aperitivo è quello di preparare delle polpettine da intingere poi in tante salse diverse (maionese, salsa rosa, salsa allo yogurt, salsa piccante, senape… quello che volete!). Ecco come farle al volo:
4Ingredienti:
300 gr. di trito misto di carni bianche o rosse o entrambe; 1 fetta di pancetta a dadini; 1 uovo; sale q.b.; pepe q.b.; 1 cucchiaio di parmigiano; 1 cucchiaio di pecorino; pan grattato q.b.; prezzemolo, menta, aglio e timo q.b.

Mescolate bene la carne in una ciotola con tutti gli aromi, per poi aggiungere l’uovo e amalgamarlo bene al resto (se le volete più morbide, potete aggiungere anche un goccio di latte). Formate delle polpettine molto piccole e passatele nel pangrattato e nei formaggi, per renderle più compatte. Cuocetele in forno a 220° per 20/30 minuti ed ecco che avrete un piatto veloce e super goloso pronto.

Non volete fare la lasagna di carne come tutti gli anni? Giusto, proponiamo qualcosa di diverso e di ottimo: la pasta con salsiccia e asparagi selvatici, un primo piatto gustoso, saporito, che si può preparare con diversi formati di pasta.

5

Ingredienti: 
320 gr di pasta; 300 gr di asparagi; 2 salsicce; 1/2 cipolla; 1 tazzina di marsala; 20 gr di parmigiano; olio, 
sale e pepe q.b.

Pulite gli asparagi, separando poi le punte e tagliando il gambo a pezzettini. Affettate la cipolla sottile, appassitela in un’ampia padella con un filo d’olio e aggiungete gli asparagi tagliati a pezzetti, il sale e il pepe. Aggiungere una tazzina d’acqua, coprite e fate cuocete 5 minuti circa. Aggiungere adesso le punte e la salsiccia sbriciolata, cuocendo ancora e sfumando con il marsala. Nel frattempo cuocete i paccheri in abbondante acqua salata. Scolate al dente e versate la pasta in padella. Aggiungete della grana e fate saltare per un minuto. Ecco a voi il vostro delizioso piatto.

Il secondo di carne? Inventiamo qualcosa anche in questo caso, che vi credete? Prepariamo il pollo al curry con le mele! Veloce e buonissimo.

6

Ingredienti:
4 cucchiai di farina; 2 petti di pollo; 2 scalogni; riso basmati q.b.; olio di oliva extravergine q.b.; sale q.b.; 2 cucchiai di curry; 3 mele verdi.

Prendete i petti di pollo e tagliateli a cubetti di circa 2 centimetri di lato. Tagliate a fette anche gli scalogni e saltateli in una padella molto larga, con 2 cucchiai di olio e poca acqua, aggiungendo il curry e stemperando bene il tutto. Passate nella farina i cubetti di pollo, eliminando quella in eccesso e aggiungeteli alla padella. Cuocete per circa 30 minuti, aggiungendo poca acqua calda alla volta, continuando a mantenere un sughetto di base. Mentre il pollo cuoce, sbucciate le mele e tagliatele a cubetti, come il pollo, aggiungeteli poi alla padella e mescolate bene il tutto. Aggiustate di sale e pepe, coprite la padella e cuocete per altri 10 minuti e il gioco è fatto.

Dopo tutto questo ben di Dio, dubito che avrete ancora voglia di mangiare, anche se di solito il dolce viene comunque servito, anche se si dovesse trattare semplicemente del pandoro o del panettone. In questo caso, fate in modo di condirli in modo particolare con una salsa al cioccolato o al brandy, che li renderanno speciale come l’intero menù! Buon appetito e buone feste!

– Lidia Marino –  

 

Rispondi