I 10 momenti migliori per sentire musica

Tutti ascoltiamo musica e tutti lo facciamo nei posti più disparati. Ma quali sono i momenti migliori per sentire musica? Eccovi 10 ottime location dove sentire la musica.

SOTTO LA DOCCIA1Forse la doccia è il posto più famoso per ascoltare musica e per cantare. Spugna in mano e acqua scrosciante sulla testa e tutti siamo su un nostro palcoscenico immaginario, come moderni Freddie Mercury o delle contemporanee Mina. E l’acqua scrosciante che tamburella sul vostro corpo, sarà come un lungo applauso, una standing ovation lunga una doccia. E il vostro microfono spugnoso e zuppo di sapone, non sarà altro che il vostro strumento sul quale riversare tutto il vostro talento… o no.

IN MACCHINA2

Si sa che in macchina si possono effettuare lunghi viaggi o anche brevi itinerari. Comunque, farla nel completo silenzio del vostro abitacolo renderà la guida noiosa. Un bel CD o una radio sintonizzata alla vostra stazione preferita e il viaggio avrà tutto un altro sapore. Cantare insieme al vostro cantante o al vostro gruppo preferito, vi farà sentire sul palco insieme a loro o in sala incisione dietro al vostro artista. E state sicuri che cantare a squarciagola in macchina, senza nessuno che possa ascoltarvi, tirerà fuori l’artista che è in voi.

AD UN CONCERTO3

Andare ad un concerto è il modo migliore per sentire musica. Arrangiamenti differenti, medley o virtuosismi musicali e canori renderanno la musica molto più piacevole da sentire. Ovviamente, il tutto è valido se i musicisti sono capaci, se gli arrangiamenti sono belli e se non si eccede nei virtuosismi. Comunque, niente è più bello di andare ad ascoltare il proprio artista preferito suonare dal vivo, come se suonasse per voi.

LAVANDO I PIATTI4

In lettore mp3 in tasca e un paio di cuffiette alle orecchie, guanti in lattice, sapone, spugna e piatti. E sciaqui un piatto sentendo una samba e dimenando il sedere. E insaponi una padella sporca di sugo ascoltando Marco Mengoni ed emettendo note stridule insieme a lui. E asciughi una pentola ascoltando la colonna sonora del Signore degli anelli, come se, nell’asciugarla, vi possiate trovare un tesoro. Musica e acqua vanno molto d’accordo, anche quando si lavano i piatti.

PULENDO5

Lo ha fatto anche Freddie Mercury in I want you break free, quando, vestito da donna, passava l’aspirapolvere a tempo di musica. Provate a pulire la vostra stanza senza musica: sarete invasi dai vostri pensieri, vi annoierete, non vedrete l’ora di finire… uno strazio. Vero? Bene, ora provate ad accendere la musica, magari qualcosa con un ritmo movimentato, tipo Wake me up before you go go: ballerete! Ballerete come non avete mai fatto, usando la vostra scopa come un palo di lap dance o come fosse una partner di ballo. E vi dispiacerà aver finito di pulire… a meno che vi sarete stancati prima.

IN TRENO6

Cuffiette alle orecchie e volto appoggiato al finestrino del treno. Il mondo vi passerà davanti come se fosse in un video musicale. Potrete provare tristezza, nostalgia o ricordare un amore, il tutto guardando la città scorrere via e ascoltando la musica appropriata. Vi sentirete protagonisti del vostro video musicale personale e raggiungerete anche alla conclusione delle più difficili domande della vostra vita.

IN UFFICIO7

Lavorare è una noia mortale. Per questo sentire la musica può rendere tutto molto più piacevole. Ogni tipo di canzone andrà bene, basterà sentirla in modo soffuso e non cantare ad alta voce. Perché? Beh, sentire un collega cantare a squarciagola una canzone della Pausini, usando un falsetto distorto e fastidioso mentre stai parlando con due clienti, non è la cosa migliore per il lavoro.

CAMMINANDO PER STRADA8

Musica dance nelle orecchie e una strada o un marciapiede. Ogni passo ritmato seguendo il tempo della musica, qualche passettino in controtempo ogni tanto, la spalla che si alza e si abbassa e la testa che annuisce ritmicamente. Certo, evitate le piroette e le spaccate: potreste sembrare stupidi.

AL MARE D’INVERNO AL TRAMONTO O SOTTO LA PIOGGIA9

Non credo che questi abbiano bisogno di una spiegazione.

OVUNQUE10

Alla fine, ogni posto è ottimo per ascoltare musica. L’importante è sentire la propria musica preferita, cantare a squarciagola quando potete, ballare, appassionarsi ed emozionarsi seguendo le note ed il testo della canzone. E se conoscete una persona che non ama ascoltare musica, diffidate di lei.

– Giorgio Correnti –

Rispondi