Freud, la serie sul padre della psicanalisi

Cari telefilm addicted, avete bisogno di un nuovo titolo da aggiungere alla vostra, infinita, lista di serie tv da vedere? Ebbene, state sereni: ho la serie perfetta da consigliarvi! Netflix ha acquistato i diritti di distribuzione di una nuova serie, interamente, in lingua tedesca: signori e signore sto parlando di “Freud”! Si gente, avete capito bene: il padre della psicanalisi è pronto a debuttare come protagonista di una nuova serie tv dai toni decisamente thriller.

Ma andiamo con ordine.

Netflix, come ho detto poc’anzi, ha acquistato i diritti della serie che, molto probabilmente, verrà rilasciata durante il 2019. Una decisione presa dalla piattaforma grazie, anche, al successo ottenuto da un’altra serie, girata in lingua tedesca dal titolo “Dark”, una serie fantascientifica di cui si aspetta la seconda stagione. Il progetto “Freud” è stato presentato per la prima volta ai Berlin Drama Series Days del 2017. I produttori esecutivi, Heinrich Ambrosch e Mortiz Polter, hanno dichiarato che saranno otto le puntate che comporranno la prima stagione, una stagione firmata dai registi Stefan Brunner e Benjamin Hessler. Il cast tecnico è già da tempo al lavoro per disporre ogni dettaglio: dagli storyboard alle location da utilizzare per le riprese. Di questa impeccabile macchina non si conoscono, tuttavia, ancora i nomi degli attori che dovranno interpretare i personaggi della serie.

Dopo questo giro turistico nel mondo che si nasconde dietro la macchina da presa, mi sembra il caso di raccontare cosa vedremo sui nostri piccoli schermi tra qualche mese.

La serie racconta la storia di un giovane Freud che comincia a muovere i primi passi nel mondo della psicanalisi: un modo pieno di teorie interessanti che desidera attestare nella vita quotidiana. Idee rivoluzionarie che, inevitabilmente, si scontrano con la società borghese austriaca.

Ma in quale modo Freud decide di provare le sue teorie? Indagando su un serial killer, ovviamente!

Siamo nella Vienna del 1886 e Freud si ritrova ad indagare su un serial killer che miete vittime insieme alla sensitiva Fleur Salomé e l’ispettore Lazlo Kiss, severo membro della polizia viennese nonché reduce di guerra. Ovviamente, per ora, dobbiamo accontentarci di conoscere solo queste pochissime informazioni. Piccole news che ci lasciano intravedere un potenziale che potrebbe condurci verso una serie che sembra disporre di tutti i mezzi per poter diventare uno dei prodotti di punta del prossimo anno.

Non ci resta che attendere il nuovo anno e sperare di non rimanere delusi!

– Giuseppina Serafina Marzocca – 

Rispondi