Film sotto l’albero: romantici

Una categoria che non può mancare in questo periodo festivo sono i film romantici. Perché? Sembra che il Natale risvegli il lato romantico delle persone così come l’amore per la famiglia – altri grandi classici sempre presenti – e, come Michael Bublé, anche alcuni attori si “risvegliano” proprio a dicembre… Credo che sappiate già di chi sto parlando. Bando alle ciance e iniziamo!

1) Love actually

Non poteva mancare la pellicola inglese del 2003 che è il simbolo di tutte le commedie romantiche natalizie, perché in poco più di due ore riesce a portare in scena una serie molto diversa tra loro di coppie che scoprono o riscoprono l’amore proprio durante il Natale, amore che non sempre è rappresentato secondo i canoni tipici. Per esempio, citando solo le due storie più note del film, l’amore che Mark (Andrew Lincoln) prova per Juliet (Keira Knightley), moglie del suo migliore amico, alla quale si limita a confessare la propria attrazione con una serie di cartelli, senza desiderare niente in cambio; oppure l’affetto tra il vedovo Daniel (Liam Neeson) e il figliastro Sam (un tenerissimo Thomas Brodie-Sangster), che riescono a sentirsi ancora una famiglia nonostante la perdita dell’unica persona che finora unisse le loro vite.

2) Let is snow

Altro film corale, ma più recente (2019) e con un cast di giovani: Kiernan Shipka (Le terrificanti avventure di Sabrina), Isabela Moner (Dora e la città perduta) e Liv Hewson (Santa Clarita Diet) si uniscono ad attori coetanei e all’intramontabile Joan Cusack per organizzare una Vigilia di Natale alternativa in un locale di waffle. Come tutti gli adolescenti, i ragazzi sono assaliti da dubbi e problemi più o meno seri, e hanno bisogno della magica atmosfera natalizia per prendere decisioni che potrebbero anche cambiare la loro vita.

3) Holidate

Chi ha detto, però, che a Natale bisogna per forza essere felici accanto a un fidanzato? Sloane (Emma Roberts) starebbe anche bene così, single e felice, ma la sua famiglia non fa che ricordarle che è sempre “sola” per le feste… e allora, per zittire tutti e avere un compagno divertente con cui passare il tempo, invita a Capodanno Jackson (Luke Bracey), un ragazzo che non vuole più ritrovarsi a passare il Natale con una donna conosciuta da poco che già è pronta a farne il fidanzato perfetto. Sloane e Jackson si divertono, si contattano solo per le feste e sono felici così, anche se una serie di imprevisti tragicomici è pronta a ostacolare la loro “Fest-amicizia” speciale.

4) L’amore non va in vacanza

Lo so, lo so, ne ho parlato anche lo scorso anno, ma non potevo escludere il film romantico natalizio per eccellenza, capace di mettere insieme due storie tanto diverse e di farsi amare anche a quattordici anni dalla sua uscita nei cinema.

Stanche delle loro vite, l’imprenditrice americana Amanda (Cameron Diaz) e la giornalista inglese Iris (Kate Winslet) si incontrano su un sito di scambio-case per le vacanze natalizie e decidono di scappare dai loro continenti, mettendo più strada possibile tra loro e un presente troppo stressante. Amanda conosce l’affascinante fratello di Iris, Graham (Jude Law), un uomo che farebbe di tutto per le due donne della sua vita, mentre Iris stringe amicizia con Miles (Jack Black) e l’anziano sceneggiatore Arthur (Eli Wallach). Oltre agli attori e alla regia, c’è da segnalare una colonna sonora che spezza il cuore fin dalla prima scena – Hans Zimmer, of course.

5) Vanessa Hudgens

Eccola qua, l’attrice simbolo delle commedie natalizie. L’anno scorso abbiamo parlato di Un cavaliere per Natale (2019) e quest’anno è tornata su Netflix con il sequel Nei panni di una principessa – Ci risiamo!, perché se Vanessa Hudgens è il Natale, due Vanesse Hudgens cosa sono? E di tre di loro cosa pensate?

Mi fermo qui, perché questi film non vanno raccontati, ma vissuti come un album natalizio di Michael Bublé.

– Sara Carucci –

Rispondi