Fare un figurone con una cena preparata in 10 minuti

Ciao, siamo da te tra poco.
Ma tra poco c’è la cena o il pranzo. Cosa facciamo? O ci mettiamo in un angolo a piangere o ordiniamo per tutti al cinese che ci porterà a casa la metà di quello ordinato, per lo più sbagliato, solo perché quello che risponde alla cornetta non conosce bene l’italiano e non sa la differenza tra le Fettuccine saltate con gamberi e l’Insalata di germogli di soia.
Oppure – e state attenti a quello che sto per dire – potremmo cucinare qualcosa e fare un figurone con una cena preparata in 10 minuti.

PRIMI PIATTI

Tortellini con panna e semi di finocchio

01Allora, la procedura è facile. Mettiamo l’acqua a bollire… ma abbiamo poco tempo, quindi mettetela già calda. Qui dovremmo cuocerci una confezione di tortellini. Intanto, in una padella, versate una confezione di panna. Quando sarà abbastanza calda – e vedrete qualche bollicina – aggiungeteci un mestolo di acqua calda (come dov’è? Nella pentola!) e mezzo dado da brodo. La panna diventerà un po’ marroncina, non fa niente. Se volete schiarirla un pochetto, potrete aggiungere un po’ di latte. Una volta che l’acqua si sarà asciugata, aggiungete dei semi di finocchio e del prosciutto cotto tagliati finemente, mescolate e spegnete il fuoco. Quando i tortellini sono cotti – e spero che vi siate ricordati di mettere il sale – aggiungeteli alla panna e fate saltare qualche secondo. Se servite con il parmigiano, avrete un gusto ancora più buono.

Pasta ripassata al burro

02Avete della pasta avanzata del giorno prima? Meglio!
Prendete una padella abbastanza grande e fateci sciogliere una noce di burro. Aggiungete uno spicchietto di aglio – per i vampiri, va bene anche un po’ di cipolla – e aggiungeteci la pasta da ripassare. Fate saltare un paio di volte per amalgamare e poi buttateci dentro tre o quattro uova sbattute e tanto, ma tanto parmigiano. Sembrerà una frittata di pasta… o una pastiera. Ricordatevi, però, di cuocere ambo i lati.

INSALATE

Insalata Nizzarda

03Se avete tempo di fare la spesa, comprate fagioli cotti al vapore, ceci cotti al vapore, tonno in scatola, una busta di insalata verde, pomodori e cetrioli. Fate a fette questi ultimi due e mettete tutti gli ingredienti in una ciotola abbastanza capiente. Ovviamente, condite con olio e sale… sì, anche l’aceto, se insistete.
Se avrete abbastanza tempo, potete aggiungere anche uova sode o asparagi o anche della cipolla di Tropea. Fate voi.

Insalata con frittata

04Ok, vi ho mentito: non sarà proprio frittata. Fate delle crèpes, andranno benissimo. L’impasto per le crèpes è facile: 125 gr di farina, 250 di latte e 1 uovo. Mischiate tutto e fate delle crèpes belle erte. Fate abbrustolire della pancetta a strisce o del prosciutto o quello che volete. Aggiungete le crèpes a fettine e gli insaccati abbrustoliti ad una busta di insalata. Condite a piacere.

SECONDI PIATTI

Manzo piccante messicano

05La carne macinata è un must in queste cene. Mettetela in una padella nel quale avete fatto scaldare un filo d’olio. Aggiungeteci un peperone tagliato a listarelle, dei fagioli cotti al vapore – una confezione può bastare – e un bel goccio di vino bianco. Per insaporire, un dado da brodo, un pomodoro a cubetti, un po’ di concentrato di pomodoro o, in mancanza, di ketchup, un pizzico di pepe o di paprika e fate saltare tante volte. Quando il vino si sarà asciugato, servite con piadine o con qualsiasi cosa vogliate.

Filetto di maiale ai capperi

06Prendete delle fettine tenere di carne di maiale ed infarinatele per bene. Lasciate dissalare dei capperi in acqua corrente. In una padella, con un filo di olio, mettete a cuocere le fettine di carne, aggiungendo il sale e girandole. Quando le girerete, aggiungete anche i capperi. Appena ogni lato sarà ben colorato, aggiungete del pepe e un coccio di vino bianco. Alla completa sfumatura del vino, aggiungete delle noci di burro e lasciatele sciogliere a fiamma spenta.

CONTORTI

Agrodolce con salame e uva

07Tagliate a pezzetti un salame, magari piccante, e fatelo saltare un po’ in padella con un filo di olio. Quando si saranno abbrustoliti alla perfezione, aggiungete i chicchi d’uva, uno spiccio di aglio schiacciato e del rosmarino. Lasciate cuocere finché i chicchi non saranno caldi. Servite con pane e aceto balsamico.

Crèpes con il pesto

08Sappiamo già come si fanno le crèpes (guardate più su). Con le crèpes pronte, in un’altra padella fate sciogliere una noce di burro e aggiungete dei fagioli cotti al vapore e una patata lessa a dadini. Fate rosolare e saltare, per poi aggiungere due cucchiai colmi di pesto. Mescolate il tutto e poi spegnete il fuoco. Riempite con questo composto ogni crèpes, facendo dei cannoli. Se avete tempo, tagliateli a pezzetti, cospargeteli di parmigiano e un filo d’olio e disponeteli in una teglia da mettere in forno preriscaldato. Basta un minuto o due, e saranno belli colorati.

Ah, finalmente. Ora è tutto pronto. Solo che gli ospiti arriveranno in ritardo: abbiamo tempo di riposare.

– Giorgio Correnti –

Rispondi