Eventi artistici ora presenti in Italia: Sicilia

Dopo un lungo cammino, siamo giunti alla prima delle due isole italiane e anche in questo caso parlerò di alcuni eventi artistici imperdibili in questo periodo, cercando di variare sulle locazioni, così da permettere a tutti voi di poter assistere ad almeno una delle mostre interessanti organizzate in Sicilia. Ovviamente, come detto altre volte, questi sono solo alcuni esempi, che spero vi intrigheranno.

Fino all’Ultimo Respiro – Una generazione stellare1A Catania, al Palazzo della Cultura, fino al 20 marzo potrete assistere ad una mostra che ripercorre il clima e i percorsi artistici dei protagonisti della “Scuola di Piazza del Popolo”. Questa nasce nei primi anni Sessanta grazie a Mario Schifano, Franco Angeli, Tano Festa e Giosetta Fioroni, che, riuniti attorno ai tavolini del Caffè Rosati, proprio nella grande piazza romana “Del Popolo”, frequentavano la galleria “ La Tartaruga” di Plinio de Martiis, e tutti insieme furono promotori di un clima straordinariamente creativo. A loro ben presto si aggiunsero altri artisti come Pino Pascali, Francesco Lo Savio, Jannis Kounellis, Cesare Tacchi e Mario Ceroli. Questa mostra è curata da Gianluca Marziani e Giuseppe Stagnitta, con la consulenza scientifica della storica galleria romana Studio Soligo, ed è direttamente promossa dall’ Assessorato ai Saperi Bellezza Condivisa e Turismo del Comune di Catania. Si parte dai primi anni ’60, con le opere monocromatiche, per poi proseguire lungo il percorso degli anni sessanta con lo sviluppo e la maturazione della Pop Art italiana, fino poi ad arrivare agli anni ‘70 ed ‘80 quando le strade di questi artisti si divisero, ma proseguirono parallelamente in ricerche artistiche affini. Il costo del biglietto è di 6 euro e gli orari sono i seguenti:  da martedì a venerdì 10,00-19,00, il sabato e la domenica 10,00-22,00, con chiusura il lunedì.
Per ulteriori informazioni: 
E-mail: rosa.previti@comune.Catania.it

La passione di Frida2

Sempre fino al 20 marzo, con ingresso libero, alla Fam Gallery di Agrigento potete assistere ad una mostra dedicata Frida Kahlo. Ad essere esposti sono quattordici ritratti che il fotografo colombiano Leo Matiz, fra i più grandi del Novecento, dedica alla grande pittrice messicana da lui incontrata a Città del Messico negli anni Quaranta. In questi ritratti si può scorgere la donna, deturpata nel corpo da un grave incidente, sempre fiera e tenace nello sguardo, immutabile: Leo Matiz si concentra nello stato d’animo dell’artista che magistralmente esprime, con grande naturalezza, nei suoi ritratti, e il percorso espositivo della mostra è fedele alle scelte del fotografo nell’impostare il suo reportage. Frida si presenta dapprima con un primo piano, poi con un mezzo busto e poi un intero, con o senza ambientazione scenografica. Il reportage fotografico continua con “Frida e Diego Rivera”, “Frida nella casa blu” e infine “Frida ed i suoi allievi”. La mostra è visitabile dal martedì alla domenica, dalle 17.30 alle 20.30.

L’anima e la materia: la mostra di Angelo Denaro3

Dal 5 al 23 marzo (con inaugurazione alle 18), gratuitamente, alla Galleria Elle Arte di Palermo, sarà possibile assistere a questa mostra, che raccoglie ventuno acrilici, per lo più di grandi dimensioni, realizzati dal pittore palermitano tra il 2005 e il 2016. Il filo conduttore sarà la natura e la sua difesa, che è anche il tema principale della sua produzione artistica fin dagli anni Sessanta. Verrà proposto questo viaggio fuori dal tempo e della spazio, proprio per esplorare una dimensione interiore, con esplosioni di colori e di materia che rimandano alle origini stesse della vita. “Leggendo i dipinti di Angelo Denaro prodotti in tanti anni di attività, è evidente l’accostamento di ciò che di più bello ci offre la natura in confronto alle brutture create dall’uomo spinto da una frenesia senza limiti. Attraverso le sue opere, sia quelle che interpretano gli antichi graffiti, che quelle che ci mostrano imponenti e meravigliose rovine viste dall’alto, ci sembrerà di rivedere la storia in rapidi fotogrammi, capaci di folgorare l’osservatore e di arricchirlo di conoscenza”, queste le parole del critico Claudio Alessandri. Questo rapporto infinito tra Uomo e Cosmo intrigherà lo spettatore, che potrà assistere alla mostra, tutti i giorni dalle 16.30 alle 19.30, tranne la domenica.
Per ulteriori informazioni:
Telefono: 091-6114182

– Lidia Marino – 

 

Rispondi