Eventi artistici ora presenti in Italia: Abruzzo

Oggi informiamo tutti gli abitanti dell’Abruzzo delle mostre che il loro territorio sta organizzando in questo periodo, per permettere agli interessati di godere di queste opportunità. Mi interesserebbe poi sapere quante persone sapessero già di questi eventi nella loro regione, perché spesso non sono ben pubblicizzate ed è un vero peccato, non trovate? Ad ogni modo, eccovi qualche suggerimento!

‘Tessere è Arte’ 1Tre giorno fa si è inaugurata l’apertura, presso il Museo delle Genti d’Abruzzo di Pescara, della Mostra “Tessere è Arte”, che sarà disponibile fino a 16 febbraio. La Mostra, realizzata nell’ambito del progetto ‘TessArt’è’ , vincitore del Bando ‘Beni Invisibili Luoghi e Maestrie delle Tradizioni Artigianali’, con il contributo della Fondazione Telecom Italia, intende far riscoprire a tutti la tradizione artigianale e culturale delle produzioni tessili artistiche abruzzesi, partendo dalla riscoperta e riappropriazione della tradizione. L’Abruzzo è stato celebre in passato per i suoi tessuti artistici, mentre oggi la loro produzione sul territorio è per lo più ferma per mancanze di conoscenze tecniche, maestranze e manifatture ed è proprio questo che la mostra tenta di combattere. Aperto tutti i giorni, tranne il lunedì, con i seguenti orari: dal martedì al sabato dalle 9.00 alle 13.30, la domenica dalle 16.00 alle 19.30.
Per ulteriori informazioni: 
E-mail: museo@gentidabruzzo.it

Grande Guerra nella cartografia satirica europea. 2Avete ancora pochi giorni per poter godere di questa mostra a Palazzo Fibbioni, che sarà aperta fino al 31 gennaio. In occasione dei cento anni dall’ingresso dell’Italia nella prima Guerra mondiale (1914-1918), la Fondazione Cassa di Risparmio dell’Aquila ha voluto sostenere un evento espositivo di antiche carte geografiche ‘satiriche’ d’Europa, realizzate tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. La mostra, denominata appunto, ‘la Grande Guerra nella cartografia satirica d’Europa’ ha lo scopo di ricostruire, in chiave ironica, gli scenari storici, politici, sociali e letterari dell’Europa negli anni del conflitto. Si tratta di una raccolta preziosa di tavole geografiche del collezionista Gianni Brandozzi dell’Associazione culturale ‘Giovane Europa’ di Ascoli Piceno, che consente di approfondire, attraverso le immagini, la storia comune dei popoli europei e le tensioni politiche esistenti tra i vari Paesi del Vecchio Continente, che hanno condotto alla deflagrazione del conflitto. Gli orari sono i seguenti: dal lunedì al venerdì dalle ore 16:00 alle 20:00 e il sabato e la domenica dalle 10:00 alle 19:00.

Pompeo Cesura e Orazio De Sanctis3

A Celano, in mostra al Castello Piccolomini fino al 31 gennaio, potrete ammirare opere, esposte al primo piano del museo, che illustrano il connubio di due grandi artisti aquilani attivi nella seconda metà del XVI secolo. Motivo cardine dell’esposizione sono le indagini e il restauro condotti su un secondo esemplare della Adorazione dei Pastori di Pompeo Cesura, una replica antica finora sconosciuta, ritrovata in pessime condizioni nei depositi del Castello dell’Aquila e danneggiata dal sisma del 2009. L’opera, messa a confronto con la tela realizzata nel 1566 e proveniente dalla Basilica di San Bernardino a L’Aquila, contribuisce ad accrescere la stima goduta da una delle più singolari composizioni di Pompeo Cesura, protagonista del manierismo italiano. La mostra si completa con una sezione dedicata all’attività grafica dell’artista Orazio De Sanctis, famoso per aver tradotto in incisione alcune notevoli invenzioni di Pompeo Cesura. Le stampe, messe a confronto con le tele esposte, creano un dialogo interessante. La stretta relazione tra i due artisti diventa fondamentale punto di partenza per approfondire l’operato e la fortuna di Pompeo Cesura. Aperto tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 09 alle 19.
Per ulteriori informazioni:
Sito web: www.museodellamarsica.beniculturali.it 

– Lidia Marino – 

Rispondi