Duoyun Bookstore, la “libreria sulle nuvole”

Chi ama leggere e guardare il panorama dall’alto deve subito segnarsi Shanghai come prossima meta turistica. Nella città cinese infatti ha aperto da poco la Duoyun Bookstore, la prima libreria definita sulle nuvole. Si tratta infatti di un intero piano, il 52esimo, di un grattacielo, la Shanghai Tower, dedicato alla lettura e al relax, dove è possibile anche riunirsi in una sala conferenze o bersi un bel caffè. Posta a 239 metri di altezza e sviluppata su una superficie di oltre 2.200 metri quadrati, il Duoyun Bookstore vende più oltre 16.000 varietà di libri, tra cui 1.150 titoli stranieri e oltre 100 riviste straniere.

“Books above the clouds” era proprio il nome del progetto di Wutopia Lab, lo studio di architettura fondato nel 2013 da YU Ting e MIN Erni. I progettisti hanno utilizzato le montagne locali come ispirazione nella creazione degli ampi ingressi ad arco e gli scaffali alti impilati nella libreria sospesa principale. Ognuna delle aree speciali più piccole, dalla sala di lettura nera alla libreria verde London Book Review, ha una propria tavolozza di colori che crea un’atmosfera distintiva. Un susseguirsi di cerchi di libri avvolge i visitatori, mentre uno scaffale mobile separa le diverse aree della stanza.  Di giorno lo spazio è dominato dalla luce solare e tutto sembra brillare, mentre di notte gli ambienti irradiano una luce che è possibile notare da varie parti della città e che rispecchia lo scintillio della vita notturna di Shanghai. Questo, come potete immaginare, ha fatto diventare il sito subito popolare tra i turisti, oltre che per gli abitanti della città, nonostante sia fresco fresco di apertura (il 12 Agosto 2019).

Alcuni amanti del settore hanno fatto una fila di addirittura quattro ore per avere la possibilità di vedere questo nuovo negozio, che ammette al suo interno solo 350 persone alla volta. Alcuni dei suoi primi visitatori hanno incluso scrittori che erano appena arrivati ​​per la Fiera del libro di Shanghai, tra cui gli autori cinesi Bi Feiyu e Yu Hua, lo scrittore e filosofo tedesco Wolfram Eilenberger e l’illustratore canadese che ha co-creato elementi visivi per il Signore degli Anelli, John Howe. “Molte persone vengono qui all’inizio solo per la sua altezza, per il panorama, ma si accorgono subito dell’atmosfera, del calore che c’è all’interno”, ha detto Wang Lan, presidente del Shanghai Century Publishing Group. “Spero che diventi uno spazio di lettura ideale e una patria spirituale per ogni visitatore e una libreria che tutti desiderano visitare almeno una volta nella vita.”

– Lidia Marino – 

 

Rispondi