Disastri televisivi – 5 serie che non vedremo più (forse)

Ad Hollywood, l’industria televisiva è florida di idee. Molte di queste idee, non vedranno mai luce, perché non reputate idonee, mentre altre diventano serie di successo. Ma ci sono alcune serie TV che vengono prodotte, ma che non vedranno mai una fine, sospese dopo la prima stagione. Ecco una lista delle 5 serie che non vedremo più.

011. MENTAL

Questa è una serie che parla della mente umana. No, non entra “nella mente dell’assassino” come Criminal Minds o The Mentalist e nemmeno si sentono cose come in The Listener. Il film parlava di un dottore, il Dr. Jack Gallagher, psichiatra dai metodi a dir poco ortodossi (sì, un po’ come il Dr. House), che dirige la sezione psichiatrica del Wharton Memorial Hospital di Los Angeles. La serie è incentrata su vari casi medici del reparto che Jack riesce a risolvere o alleviare tramite le sue strane intuizioni, infiltrandosi, però, nella vita del dottore, che è tutt’altro che rosea.

La serie, del 2009, cavalcava l’onda del successo di Dr. House (per l’appunto), ma, dopo un finale molto chiuso (in cui il protagonista abbandonava il posto da direttore, partendo per un viaggio on the road con la sua bicicletta), la FOX decise di chiudere la serie dopo una sola stagione. Se siete tra quelli che aspettano ancora di rivedere il Dr. Gallagher risolvere casi psichiatrici, potete dare uno sguardo alla serie Perception, molto simile e ben fatta… e sì, lui è Will di Will & Grace.

022. FIREFLY

Per i più nerd (come me), Firefly è stata una delle serie fantascientifiche più belle mai viste, dal quale ne è derivato il film Serenity e addirittura un gioco di ruolo. Ma, nonostante il successo ottenuto, la serie non è andata comunque oltre la prima stagione. La trama ripropone il tema della migrazione dalla Terra per sovrappopolazione, con i ricchi in megalopoli piene di ogni risorsa ed i poveri relegati in lune brulle e a malapena terraformate, con una società alla stregua del vecchio West. Qui, il sergente Malcom Raynolds (Nathan Fillon) e la sua compagna d’armi Zoe Washburne (Gina Torres) iniziano una vita di commercianti su una astronave modello Firefly, ribattezzata Serenity. Tra molte avventure tra illegalità, viaggi spaziali e combattimenti stile West, l’equipaggio della Firefly ha conquistato anche il nostro cuore.

Ora si parla di una possibile seconda stagione, ormai a più di 13 anni dalla prima e i fan sono in fermento. Intanto, a noi amanti del sergente Raynolds non resta che continuare a seguire Castle e sperare di rivedere Nathan Fillon tra le cabine del Serenity.

033. FLASH FORWARD

Sull’onda del successo di Lost, la FOX propose un’altra serie dai tratti misteriosi: Flash Forward. La serie parla di un evento, avvenuto il 6 ottobre del 2009, durante il quale tutta la popolazione mondiale ha perso i sensi per 2 minuti e 17 secondi. In questo poco tempo, ognuno ha visto il proprio futuro, precisamente quello che faranno per 2 minuti e 17 secondi il 29 aprile 2010. Il protagonista, Mark Benford (Joseph Fiennes) è un agente federale. Nella sua premonizione vede se stesso investigare proprio su questo flashforward e, tornato nel presente, non ci crederete, ma si metterà a investigare su questo fashforward!

La serie ha chiuso i battenti dopo 22 puntate… peccato che era stata progettata per durare dalle tre alle sette stagioni. Così non sapremo mai il perché di questo flashforward e se le loro premonizioni si avvereranno. Sappiamo solo che Sonya Walger rimarrà nei nostri cuori più per essere stata sia Penny in Lost, che la moglie di Mark Benford.

044. TERRA NOVA

La serie prodotta da Spielberg su un mondo semi distrutto dove le risorse sono al minimo e l’aria è altamente inquinata che ritrova speranza in un portale di sola andata nel passato, verso un mondo pieno di dinosauri e dove una piccola comunità si è insediata nella preistoria, capitanata da un tizio figo come Stephen Lang, non poteva fallire. Soprattutto dopo un finale che lasciava molte domande sul fatto che quel mondo fosse veramente o no il passato. Invece l’ha fatto. Probabilmente a causa di puntate troppo slegate tra loro, dove la storia principale veniva in secondo piano rispetto alle piccole storie presenti in ogni episodio. O forse perché le uniche puntate degne d’essere viste sono le prime due e l’ultima. Fatto sta che la serie è stata cancellata anch’essa dopo una sola serie.

E pensare che il trinomio Spielberg / Dinosauri / Lang mi aveva fatto esaltare. A Spielberg, poi, deve essere rimasto l’amaro in bocca, visto che dopo è diventato il produttore esecutivo di Jurassic World. Steven, sappiamo tutti che ti piacciono i dinosauri, ormai.

055. LA BUSSOLA D’ORO

Lo so, non è una serie TV, ma un film, lo so! Solo pensare che non vedremo mai la trasposizione cinematografica di La Lama Sottile mi dispiace molto. Non vedere più Daniel Craig e Nicole Kidman in un fantasy dove orsi bianchi dal comportamento onorevole si battono e dove ognuno ha con se un daimon, la propria anima in forma animale… scusate, mi sto intristendo.

Nonostante noi fan della saga continuiamo a nutrire la speranza che l’intero ciclo di Queste Oscure Materie finisca di essere trasposto al cinema (come per altre serie, quali Harry Potter, Hunger Games o Twilight), gli studi della Golden Compass hanno sospeso i progetti degli altri due capitoli a causa della crisi economica del 2008. Speriamo si siano ripresi e decidano che non è troppo tardi!

E voi quale altra serie TV (o saga cinematografica) vorreste veder continuare?

– Giorgio Correnti –

Rispondi