Curiosità sul Pupazzo di neve

01Il pupazzo di neve è un popolare divertimento invernale per i bambini. Questi costruiscono una figura antropomorfa con la neve. La figura più famosa del pupazzo di neve vede il corpo composto da tre grandi palle di neve poste una sopra all’altra, con l’ultima, più piccola, in cima. Questa è la testa e viene adornata solitamente con materiale di recupero, spesso usando carote per fare il naso e altre cose per creare gli occhi e la bocca. Vengono spesso anche simulati i bottoni sul corpo, e gli vengono messi cappello e sciarpa, meno spesso lo si dispone di una vecchia scopa (meglio se di saggina) per renderlo più divertente e grottesco.

Ma forse non tutti sapete che:

1) Il primo ritratto di un pupazzo di neve si trova in un Libro delle Ore del 1380, custodito in una biblioteca dell’Aia.

2) La striscia a fumetti “Calvin & Hobbes” ha utilizzato una running gag sul pupazzo di neve, infatti la sua costruzione è un continuo progetto invernale per Calvin.

3) In inglese il termine pupazzo di neve (snowman, che significa letteralmente uomo di neve) viene utilizzato per indicare l’abominevole uomo delle nevi: lo yeti.

044) In Lituania un pupazzo di neve viene chiamato “un uomo senza cervello“. Come un segno di protesta contro il loro governo, nell’inverno del 2005, i lituani hanno costruito 141 pupazzi di neve vicino al loro parlamento, uno per ogni membro del parlamento

5) Il pupazzo di neve viene fatto anche in Giappone, dove si chiama daruma (cioè bambola) di neve.

6) Ogni anno si svolgono tantissime gare di pupazzi di neve, dove partecipano anche dei veri artisti che creano dei capolavori di neve. La gara più importante in Italia si svolge in Alto Adige.

7) Degli scienziati hanno creato il pupazzo di neve più piccolo mai creato, con una03 grandezza di un quinto dello spessore di un capello (ovvero di 0,01 mm). Nonostante la creazione possa sembrare il prodotto dell’immaginazione di un bambino, il pupazzo è stato realizzato usando tecnologie avanzate.
8) Il più grande pupazzo di neve, fu fatto nella città di Bethel nello stato del Maine USA nel 2008. L’Olympia Snowe-woman, questo è il suo nome, ha corone di fiori al posto degli occhi, sci come sopracciglia, alberi al posto della braccia e ruote da un metro e mezzo come bottoni. Nelle sue caratteristiche spiccano i 39,6 metri di altezza, le quasi 6.000 tonnellate di peso, i 16 sci usati per fare le sopracciglia, le 5 ruote di auto per le labbra, il cappello di 14 metri di circonferenza creato per l’occasione, i 36 metri di sciarpa, le 3 ruote da tir per i bottoni e i 9 metri di tronchi d’albero per le braccia. Un omone, anzi una donnona.

Dopo tutte queste curiosità, non vi è venuta voglia di fare un bel pupazzo di neve? Se da voi non nevica, potete sempre crearla con il ghiaccio del freezer… so che non sarà la stessa cosa, ma potreste comunque divertirvi.

– Giorgio Correnti –

Rispondi