City of Stars vince come Miglior Canzone

Potreste dire di non essere poi così sorpresi, ma non credete: il fatto che La La Land concorresse per due bellissimi brani avrebbe potuto dividere i voti dati alle due e far emergere così un altro vincitore e invece non è stato così e City of Stars vince come Miglior Canzone agli Oscar 2017. Personalmente ho adorato questa canzone, come tutte le altre del musical, e trovo che sia senz’altro una delle più belle a livello musicale, ma se avessi dovuto votare io con il cuore avrei scelto Audition, per il testo e i pianti che mi sono fatta al cinema quella sera dopo averla sentita. Ad ogni modo sono molto molto soddisfatta per quest’altro grande successo del mio adorato La La Land.

È stato proprio grazie a City of Stars che Benj Pasek e Justin Paul hanno ottenuto l’ingaggio come parolieri del film. “Io e Damien (Chazelle) non sapevamo di cosa avrebbe parlato questa canzone”, ha raccontato Justin Hurwitz, il compositore della musica, in un’intervista con il Los Angeles Times: “non sapevamo quali sarebbero state le parole, né il titolo, avevamo solo la melodia. Poi abbiamo letto il testo di Pasek e Paul e le parole scorrevano sulla melodia in modo perfetto”. Paul ha invece descritto la propria esperienza con il brano e la necessità che le parole esprimessero una parte importante della trama: “Sapevamo, dalle melodie di Justin, che si trattava di una storia dolce e amara, in cui si provava dolore, attesa, speranza e fallimento, così abbiamo scritto il testo di City of Stars con un po’ di ironia. L’intenzione di Damien era che ad una prima visione il pubblico pensasse che fosse una canzone d’amore, e poi riascoltandola dicesse: “è straziante”. Direi che effettivamente l’obiettivo sia stato più che raggiunto. Qui sotto potete ascoltarla e commuovervi ancora una volta.

– Lidia Marino – 

Rispondi