Cibi da non conservare in frigo

Il frigorifero non è adatto per tutti gli alimenti e anzi può essere dannoso per alcuni di questi. L’ambiente umido e freddo può compromettere la fragranza, le proprietà e il sapore di vari alimenti ed è dunque utile conoscere quali siano proprio questi cibi da non conservare in frigo.

Il basilico
Appassisce più velocemente e assorbe gli odori degli altri cibi. Essendo una pianta, andrebbe conservato nell’acqua come qualsiasi altro fiore. In alternativa, potete congelarlo dopo aver lavato e asciugato le foglie.

Aglio e cipolla
La cipolla deve essere messa in frigo solo se viene acquistata già sbucciata e tagliata. In frigorifero l’aglio rischia di ammuffire: il modo migliore per conservarlo è tenerlo a temperatura ambiente in un luogo asciutto, buio, con una buona areazione, per evitare che germogli.

I pomodori
Perdono il sapore, diventano molli e farinosi. Il frigorifero blocca la maturazione ed elimina il sapore del frutto – perché le basse temperature cambiano la loro struttura chimica. Conservateli in una ciotola all’aperto.

Il pane
L’amido, con le basse temperature, si cristallizza e rende il pane invecchiato. Si asciuga e si secca velocemente. Se non potete consumarlo subito, meglio surgelarlo in freezer.

L’olio d’oliva
Il freddo del frigo ne modifica le proprietà organolettiche. Va tenuto in luogo fresco e buio per evitare l’ossidazione.

Il miele
Mettere un vasetto di miele in frigo potrebbe portare ad una cristallizzazione del prodotto, rendendone impossibile l’utilizzo. Tenete il vasetto in dispensa: come per l’olio, è essenziale che il miele non venga a contatto con la luce.

Salsa di soia e salsa piccante
La salsa di soia, essendo già fermentata, non necessita la conservazione a bassa temperatura. La base di aceto della salsa piccante la rende idonea ad essere conservata fuori dal frigorifero anche per 3 anni.

Agrumi
Se mettete gli agrumi in frigo il rischio che diventino amari è molto alto. Meglio conservarli in un luogo fresco ma asciutto, così da fargli conservare anche il loro sapore pieno. Volete mettere in frigo un limone tagliato? Fatelo mettendo la parte tagliata sul piatto, così si rovinerà di meno.

Patate
La temperatura ideale per conservare le patate è attorno i 9 gradi, quindi è meglio evitare di metterle in frigo: la temperatura bassa favorisce lo sviluppo dei germogli e l’aumento della solanina, un elemento tossico per il nostro corpo.

Zucca
La zucca ha bisogno di un posto ben ventilato, ma allo stesso tempo secco per essere conservata al meglio. Solo una volta aperta la si può ricoprire con un po’ di pellicola trasparente, così da non farla seccare.

– Lidia Marino – 

Rispondi