Caratteristiche e storia del Teatro Medievale

La nostra tanto amata arte scenica nel corso della sua storia ha cambiato le sue caratteristiche, andando ogni volta a modificare le sue modalità, il suo pubblico e la sua stessa essenza. Nel caso del Teatro Medievale non ci stupirà sapere, dunque, che in un periodo storico tanto definito, ad assumere un ruolo importante fu l’onnipresente Chiesa. Scomparsa la struttura costruita ad hoc per la recitazione, la messa diventa un’ottima occasione per esibirsi: durante le funzioni religiose, infatti, si iniziò a portare in scena passi tratti dal Vangelo, commentati poi dal sacerdote. Gli aspetti fondamentali di questo tipo di teatro medioevale diventano dunque la drammatizzazione, i motivi teatrali religiosi, una componente liturgica e didattica e uno sviluppo di una forma drammatica in volgare, che potessero comprendere tutti.

Una figura, poi, assume una particolare importanza nel Medioevo: il giullare. Il giullare racchiudeva in sé diverse categorie artistiche, dall’attore, al poeta, dal buffone di corte al cantore di gesta e così via. Prima che prevalesse il termine generico “Giullare” (da latino Joculator), tali figure, però avevano in effetti un nome diverso a seconda della loro funzione del momento (dai balatrones – ballerini ai divini – gli indovini). Le “feste dei folli” rappresentano le loro occasioni di essere protagonisti e tra queste possiamo ricordare le Libertates Decembris (che si tenevano intorno al 28 dicembre), durante le quali si infrangeva ogni regola, e la Cornomannia (che si svolgeva il sabato dopo la Pasqua), in cui il padre priore veniva deriso, fatto salire su un asino e portato per tutta la piazza.

Inizialmente disprezzati dalla Chiesa – che condannava loro la capacità di trasformare il proprio corpo e le proprie espressioni in qualsiasi cosa volessero, il loro non avere una dimora fissa e la dissoluta musicalità che proponevano – la loro presenza venne poi accettata dentro i luoghi sacri, purché controllata dagli ecclesiastici.

– Lidia Marino – 

 

Rispondi