Cantanti italiani famosi all’estero

001

Paolo “Pablo” Meneguzzi

Vi siete mai chiesti cosa pensano all’estero della musica italiana? Beh, ci sono dei cantanti italiani famosi all’estero che non hanno sfondato qui da noi, seppur provandoci. Sì, in Italia la gavetta è dura e tortuosa, soprattutto per chi vuole sfondare grazie al talento e non ai compromessi (spesso economici).

Per fare un nome, Paolo Meneguzzi è stato famoso anche in Italia, soprattutto grazie alla canzone In nome dell’amore e ai successivi Verofalso o Lei è. Ma gli ascoltatori italiani lo hanno subito reputato un “Cantante sempre uguale“, vedendo i suoi pezzi molto simili tra loro. Pare, però, che nell’America latina abbia un enorme successo. Già prima di Sanremo, Pablo (come è conosciuto nelle terre latine) era già famoso, grazie all’esplosione nel mercato cileno, tanto da programmare tour con tappe in Cile, Perù, Messico e Uruguay. Dopo essere tornato “sconosciuto” qui da noi, è riapprodato in quelle terre straniere, dove, tutt’ora, Pablo è seguito ed osannato alla stregua di Tiziano Ferro in Italia.

002

Son Pascal, la faccia italiana famosa in Kazakistan

Un altro esempio è Laura Bono, che vinse Sanremo Giovani nel 2005 con la canzone (per me molto bella) Non credo nei miracoli. Ma la Bono non ha mai sfondato in Italia, mentre ha trovato un enorme successo in Finlandia, dove è riuscita ad accumulare tantissimi fa, tanto da essere chiamata a cantare davanti al Presidente Finlandese Tarka Halonen.

Chi segue Deejay TV, conosce invece il programma Pascalistan dove si parla di Son Pascal. Il cantante, molto famoso in Kazakistan dove è uscito alla ribalta grazie al web e ad X Factor (edizione Kazakistan, ovviamente), si chiama, all’anagrafe, Pasquale Caprino ed è originario di Paestum. Ma, nonostante un programma tutto suo, non è riuscito a sfondare anche in terra nostrana.

003

Il Gringoire nostrano Matteo Setti

Altri due nomi “sconosciuti” nello stivale sono quello di Ariana Grande, famosa in America con tanto di bacio con Justin Bieber lanciato su twitter, e di Gianmaria Testa, cantautore italiano che ha visto il successo solo in Francia. Testa, sul suo sito, ha affermato “In Italia il percorso è stato un po’ più complicato e difficile, perché condotto davvero senza compromessi, con pochissime apparizioni Tv o passaggi radiofonici e nessun tipo di pubblicità“. Come sia riuscito a sfondare in Francia, rimane un mistero.

E come non parlare di Matteo Setti. Da noi è diventato famoso per essere il Gringoire originale nel primo cast di Notre Dame De Paris, ma lui aveva già un forte seguito (soprattutto nella musica dance) in Giappone.

Di cantanti italiani è pieno il mondo. Ma davvero è così difficile sfondare in Italia rispetto alle altre nazioni? Diteci la vostra

– Giorgio Correnti –

Rispondi