Biscotti vegani alla banana e cannella

Non prendiamoci in giro: il solo pensiero di mangiare un dolce che non contenga uova, burro e nemmeno zucchero non fa proprio saltare di gioia i più golosi. Anche io ho avuto modo di cercare e sperimentare questa ricetta solo per seguire una dieta priva di qualunque ingrediente potesse far innalzare i livelli di colesterolo. Eppure, dopo averli mangiati, devo dire che mi sono ricreduta. Non saranno Pan di Stelle (sigh), ma se vi piace la banana e andate pazzi per la cannella, come la sottoscritta, inseriteli tra le vostre possibilità light! Come i fanno, dunque, questi biscotti vegani alla banana e cannella? Ci vuole davvero pochissimo e questo è un altro punto a loro favore.

Vi serviranno una banana molto matura (se non la trovate al supermercato basterà lasciarla fuori dal frigo per un paio di giorni), circa 200 grammi di farina (io ho usato quella di riso, per una mia intolleranza al glutine, ma potete usare tranquillamente quella integrale),  20 ml di olio di semi di girasole, circa 100 grammi di cacao amaro e cannella a piacere (nel mio caso, quindi, una vagonata). Diciamo che le dosi che trovate in altre ricette contengono meno farina, ma io ho trovato che l’impasto fosse davvero troppo morbido e così ne ho messa di più, permettendomi di modellarne poi la forma a mio piacimento. Se volete diminuire il cacao, per mettere delle gocce di cioccolato amaro, siete liberissimi di farlo! Iniziate schiacciando la banana in una ciotola e poi aggiungete l’olio, la cannella, la farina e il cacao. Impastate il tutto per bene (meglio con le mani) e poi metteteli su una teglia e infornate per circa 15 minuti a 180°, con forno preriscaldato.

Io li ho fatti in forno, ma è possibili cuocerli anche in padella, tenendoli 5 minuti per lato. In tal caso, però, teneteli bene d’occhio, per evitare che si brucino! E… niente, è tutto qui! Circa venti minuti del vostro tempo per una quindicina di biscotti che renderanno la vostra dieta degna di essere vissuta! Spero di avervi incuriositi e, se li provate, fatemi sapere se vi sono piaciuti!

– Lidia Marino – 

Rispondi