Birre dal Mondo – Cobra da India/Inghilterra

Torniamo a parlare delle grande birre del mondo con una Lager di stampo inglese, ma fortemente collegata all’India, all’Asia ed al Medio Oriente.

Provenienza

La Cobra è una delle birre più venduta nelle zone dell’Asia e del Medio Oriente ed è concettualmente considerata una birra indiana, ma la fermentazione e l’imbottigliamento avvengono in terra inglese. La società che produce tale birra, è stata fondata in Fulham, da Karan Bilimoria, un immigrato indiano. L’idea originale era quella di creare una birra Premium (cioè, una Lager più chiara) che potesse soddisfare sia il palato inglese, che quello indiano. La Cobra riprende tutte le tradizioni inglesi. Infatti, sin dal XIX secolo, in Inghilterra si iniziò a produrre una Pale Ale “adatta al mercato indiano”, chiamandola IPA, nome con cui è conosciuta tutt’oggi quella tipologia di birra e che è l’acronimo di India Pale Ale. Nonostante ciò, Bilimoria decise di produrre ed esportare in India la birra più tipicamente inglese, ovvero la Lager.

Assaggio

Visto il mercato per il quale è stata ideata la Cobra, una nazione dalla cucina speziata, da sapori forti come il curry, mi sarei aspettato un sapore più persistente e più amaro. Invece, la Cobra si presenta con un sapore leggero. La schiuma è poco persistente e ciò porta la birra a far evaporare anche la sua brillantezza molto presto, perdendo anche quel sapore frizzante che già è debole di suo. Il colore giallo tendente all’arancione, quindi, come Premium, possiamo considerarlo un colore scuro. La persistenza sul palato e fievole e, soprattutto, visto anche il nome, il sapore non punge abbastanza, diventando una birra dimenticabile.

Voto 5 / 10

– Giorgio Correnti –

 

Rispondi