Capire l'arte contemporanea: Ai Weiwei

Capire l’arte contemporanea: Ai Weiwei

Il terzo episodio è dedicato ad uno dei miei artisti preferiti: sono sicura che googlandone il nome riconoscerete diverse delle sue opere! Cos’è che mi piace di lui? Ai Weiwei non è solo uno degli artisti contemporanei più apprezzati del momento, un designer, il figlio di un poeta, Ai Weiwei è soprattutto un attivista per i diritti…

Capire l'arte contemporanea: Bansky

Capire l’arte contemporanea: Bansky

Il secondo episodio della mia piccola rubrica, sono sicura, non vi deluderà: il soggetto, infatti, è un personaggio misterioso, particolarmente apprezzato per il suo approccio non formale all’arte e per l’alto contenuto sociale, etico e politico delle sue opere; si tratta certamente di uno degli artisti più popolari di questi ultimi anni e sono sicura…

Capire l'arte contemporanea: Yayoi Kusawa

Capire l’arte contemporanea: Yayoi Kusama

“Io l’arte contemporanea non la capisco, per me la vera arte e` quella di Raffaello, Caravaggio, Michelangelo…”  Quanti di voi si riconoscono in questa frase? Scommetto che siete tanti, e fra di voi rientra anche la mia dolce meta`, con cui passo intere serate a discutere sul punto: e` impossibile, per chi ama l’arte moderna…

La storia dietro 5 piatti famosi della cucina internazionale

La storia dietro 5 piatti famosi della cucina internazionale

Forse pensavate che solo i libri, i film, le opere d’arte contenessero storie? Vi sbagliate: in cucina non solo troverete gusto, arte e spettacolo…ma anche fantastici retroscena! Scoprite insieme a me la storia dietro 5 piatti famosi della cucina internazionale! 1. Crêpes Suzette Secondo il mito questo piatto fu il risultato di una sbadataggine da…

Sausage Party, l'inquietante vita degli alimenti

Sausage Party, l’inquietante vita degli alimenti

SPOILER ALERT! CAUTION: non guarderete mai più le salsicce con gli stessi occhi. Altamente sconsigliato a suore anoressiche. Vi siete mai chiesti come sarebbe la vita dei vostri alimenti, se fossero dotati di mente ed anima e vivessero in una comunità religioso/bigotta alla pari di quella di Footloose? No. Ovviamente no. Bisognerebbe essere strafatti di…