Alfabeto degli Artisti Contemporanei – Terese Nielsen

Riprendiamo il nostro alfabeto con la N e parliamo di Terese Nielsen

UNA FAMIGLIA DI ARTISTI

Terese Nielsen nasce nel Nebraska nel 1966 ed effettua gli studi di disegno sin da subito, prima nel Ricks College nell’Idaho e poi a Pasadena, in California, presso l’Art Center College of Design, laureandosi con “grande distinzione” nel 1991. Proprio al college conosce Cliff Nielsen, altro laureato in Design e si sposano nel 1995, proprio mentre, insieme, illustravano Ruins. Purtroppo divorziarono dopo ben quattro figli, ma fu un amore romantico. Ma parlavamo di famiglia di artisti: Terese Nielsen nasce come Terese Spencer, il che ci porta a parlare di Rob Spencer, altro grande artista.

GLI INIZI NEL FUMETTO

Come molti disegnatori ed illustratori contemporanei, il primo grande sfogo artistico è stato il fumetto. Proprio qui, conobbe l’ex marito Cliff, illustrando insieme la Graphic Novel della Marvel chiamata Ruins. Ma le sue tavole hanno riempito albi sia della Marvel che della DC, oltre che aver disegnato Xena per la Topps e alcune copertine di Star Wars per la Dark Horse. Il suo tratto scuro e dark, l’hanno fatta entrare anche nel mondo del videogioco, creando lei stessa il look della campagna di promozione Dark Age of Camelot, oltre alla grafica intera del gioco Gabriel Knight: Sins of the Fathers.

LA FAMA CON IL FANTASY

La vera passione di Terese era, però, il fantasy. Inizio a dare il suo apporto a questo mondo grazie al gioco di carte collezionabili Magic: The Gathering. Questo mondo, condiviso col fratello Ron, l’ha portata a disegnare molte altre cose, soprattutto per la Wizard of the Coast (produttrice di Magic e altri giochi del genere). Così ha disegnato tavole per il gioco di carte di Harry Potter, copertine per alcuni romanzi ambientati in Forgotten Realms o Star Wars ed alcune copertine anche del gioco di ruolo Dungeons & Dragons, oltre ad aver contribuito anche con Hearthstone: Heroes of Warcraft. Una delle sue illustrazioni fantasy più amate (che le è valsa una nomination per un prestigioso premio del genere) è la carta di Magic “Ertai, Mago Provetto” (quella della figura qui sopra).

– Giorgio Correnti –

 

 

Rispondi