Alfabeto degli Artisti Contemporanei – Kev Walker

Ci avviciniamo alla fine con la W. Anche in questo caso, sono andato a recuperare tra i miei artisti preferiti: Kev Walker

IL LAVORO NEI FUMETTI…

Kevin, vero nome di Kev, è molto attivo nell’ambito fumettistico. Tra i suoi lavori migliori, troviamo alcuni albi del Giudice Dreed e le versioni Marvel Zombies 3 e 4. I suoi inizi, però, sono nella 2000 AD, la casa produttrice di Rogue Trooper, suo primo lavoro nel 1989. Con questa casa, continua a collaborare, ma non sono mancate le collaborazioni con la DC Comics (in fumetti come The Legion del 2002) o Marvel (con, oltre i succitati Marvel Zombies, anche Annihilation: Nova o vari albi degli Avengers, come Secret Avengers o Dark Avengers). Altro successo fumettistico, è stato il main artist della serie reboot di Thunderbolts: Heroic Age.

…NELLA WIZARD OF THE COAST

Ovviamente, il talento di Kev non è rimasto nascosto alle grandi case produttrici di… giochi. La grande azienda della Wizards of the Coast lo ingaggiò dapprima come artista solo per il suo gioco di carte collezionabili Magic: The Gathering, dove ha ben 400 disegni all’attivo in svariate carte tutt’ora molto giocate, come il Saccheggiatore Elettrofuso o Crumiri della Cucina. Inoltre, sempre per i “maghi della costa”, ha lavorato anche per il loro altro grande prodotto: Dungeons & Dragons. Questa collaborazione l’ha portato a far includere molti suoi disegni su svariati manuali, come quelli riguardanti l’ambientazione di Eberron, o alcuni dei manuali base della terza edizione. Nel 2000, fu anche scelto dalla “wizzy” come main artist del gioco di carte collezionabili degli X-Men, mai esploso nel mercato.

…ED IN ALTRI GIOCHI

Tra le sue grandi collaborazioni, però, non mancano altri nomi eclatanti oltre quelli della Wizards of the Coast. Infatti, ha collaborato molto con la casa produttrice di Warhammer, producendo disegni per i vari manuali della versione gioco di ruolo, ma anche per i vari manuali del gioco di miniature vero e proprio, rimanendo per lo più sulla sponda del fantasy. Poi c’è stata anche la Blizzard, casa produttrice di Warcraft, uno dei giochi di ruolo online più famosi al mondo, che lo ha contattato nel 2013 e con cui ha iniziato a collaborare per un altro gioco di carte (questa volta solo online), ovvero per HeartSton: Heroes of Warcraft.

– Giorgio Correnti –

Rispondi