Alfabeto degli Artisti Contemporanei – Joe Quesada

Pensavate che alla Q non avrei trovato nulla? Invece eccovi un grande artista: Joe Quesada.

NASCITA DI UNO SCRITTORE E DISEGNATORE

Il Quesada artista nasce nei primi anni novanta, grazie alla Valiant Comics come disegnatore. I suoi primi lavori sono X-O Manowar e Ninjak. Il passo in avanti arriva con la DC Comics e con la creazione, insieme a Dennis O’Neil, di Azrael, un personaggio che ha fatto da supporto a Batman in varie serie di fumetti. Tutto questo lo a portato al grande pubblico, fin ad aprire una casa editrice tutta sua e non solo…

LA MARVEL KNIGHTS

Sempre negli anni novanta, sfruttando un’ottima indole manageriale e una buona capacità di scrivere e creare personaggi amati dal pubblico, Quesada apre la sua casa editrice, la Event Comics, con la quale creò Ash, un vigile del fuoco con superpoteri. Queste capacità furono ben viste dalla Marvel che stipulò un contratto con Quesada per far diventare la sua casa editrice una nuova etichetta: nasce così la Marvel Knights, etichetta che produce albi per un pubblico più maturo e già affezionato alla Marvel. Oltre a questa, Quesada è tra i principali artifici anche delle etichette MAX (dedicata ad un pubblico veramente più adulto… avete capito bene) e la Ultimate Marvel, brand sempre della casa di Stan Lee rivolta ai nuovi lettori.

IL RUOLO DELL’EDITOR-IN-CHIEF

Nel 2000, la Marvel decise di promuovere Quesada, dandogli il ruolo di Editor-in-chief, ovvero di supervisore capo o direttore editoriale. Proprio a Quesada è stato dato il merito di aver rilanciato la Marvel dopo la bancarotta e la crisi di vendite di fine anni novanta, facendola tornare leader del mercato. Questo successo è dovuto al taglio drastico dei titoli che non vendevano ed il rilancio di diverse iniziative, l’arruolamento di autori prestigiosi e la serie cardine che ha riportato alla lettura tanti nuovi lettori: l’universo Ultimate. Inoltre, Quesada diresse la crescita della Marvel anche nell’industria del cinema, promuovendo film come X-Men e Spide-Man. Proprio anche grazie a questo, nel 2011, la Marvel ha deciso di dargli l’incarico di occuparsi maggiormente della parte relativa alla produzione dei film, serie TV e merchandising, facendo perdere al mondo molte sue tavole, ma dandogli modo di lanciare grandi perle nel mondo del cinema d’azione.

– Giorgio Correnti –

Rispondi