5 ricette di dolci senza cottura

Ammettiamolo: il pomeriggio avremmo sempre voglia di affogare in fiumi di calorie dolciarie, fingendo con noi stessi che non ci faranno ingrassare, ma solo stare meglio. Oh, almeno, io vorrei tanto farlo, non so voi. E una caratteristica che non manca mai nelle mie fantasie è senz’altro la facilità di acchiappare gli oggetti dei desideri gastronomici e inghiottirli con altrettanta rapidità. Ecco perché, a volte, quando ci viene voglia di cucinarci un bello sfizio, guardando i minuti da tenere in forno, ci passa la voglia (che è poi l’arma migliore per chi cerca di dimagrire ed è tremendamente pigro!): ma ora arrivo io a fornirvi 5 ricette di dolci senza cottura, che toglieranno questo problema e… sì, il diavolo tentatore, sì. Oltre alla solita cheesecake – che comunque non guasta mai – e al tiramisù, fatto in tutti i modi possibili, andiamo a creare qualcosa che vi farà subito alzare dal divano, per l’acquolina (ehi, anche cucinare è un’attività fisica, no? Ok, ero retorica)!

1. Palline al cocco1

Per i fan del cocco, che al solo suono del venditore ambulante al mare hanno la lacrimuccia pronta a versarsi, ecco un dolce semplicissimo, veloce e molto appetitoso. Come farle? Facilissimo: prendete 250 g di ricotta, 40 g di zucchero e 150 g di farina di cocco: amalgamate il tutto fino a far diventare un composto cremoso e mettetelo in frigorifero per circa un’ora; terminato il tempo di risposo, con le mani preparate delle palline con l’impasto e fatele rotolare metà nella farina di cocco e l’altra metà nel cacao, per variare. Ci metterete pochissimo e la goduria è assicurata.

2. Mousse al cioccolatoUntitled-1

Per chi invece un dolce non è un dolce se non è formato da quel cibo divino chiamato cioccolato, ecco un dessert fresco, velocissimo e delizioso. Per prepararlo montate con le fruste in un contenitore 60 g  panna liquida, 165 g di certosa, 20 g di zucchero e 20 g cacao amaro setacciato fino ad ottenere un composto soffice e senza grumi. Mettete il tutto in una sac à poche e riempite delle coppette, da porre poi in frigo per un’oretta. Se vi va di divertirvi, servitele con codine colorate o scaglie di cioccolato o cereali… insomma, quello che vi ispira!

3. Semifreddo all’amaretto3

Ecco un altro dolce sfizioso e fresco, che vi renderà soddisfatti del vostro “lavoro” e molto ben ricompensati per tutta “la fatica” fatta! Ovviamente, anche in questo caso, il tutto è di una semplicità quasi imbarazzante: montando i tuorli di tre uova insieme a 150 g di zucchero, fino ad ottenere una crema chiara e spumosa. Aggiungete poi 500 grammi di mascarpone amalgamato con una dose abbandonante (io assaggio fino a quando non sono contenta, la dolcezza decidetela voi!) di zucchero a velo e 2 cucchiai di liquore all’amaretto, mescolando bene. Alla fine montate a neve gli albumi e aggiungeteli al resto, con movimenti delicati dal basso verso l’alto. Ora versate in pirottini e tenete in frigo per due ore circa. Se sarete riusciti ad aspettare, saranno belli freddi, altrimenti… saranno buoni lo stesso!

4. Bavarese al caffè4Non poteva certo mancare una ricetta che coinvolgesse la bevanda preferita degli italiani! Neanche a dirlo, qui la freschezza e la facilità si sprecano e in più potrete sentirvi pure meno in colpa perché “vi terrà svegli” per fare le vostre attività giornaliere. Iniziate mettendo in acqua fredda 5 grammi di colla di pesce per dieci minuti. Nel frattempo montate 100 grammi di zucchero con 4 tuorli d’uovo, per poi mettere a scaldare 250 ml di latte scremato in un pentolino e – una volta giunto in ebollizione, aggiungerlo al resto, mescolando bene. Quando la consistenza sarà cremosa, strizzate la colla e mescolatela al resto, aggiungendo poi 150 grammi di caffè. Inserite infine anche 165 grammi di Certosa e mescolate. Una volta raffreddato il composto, versate in stampi e mettete in frigorifero il più a lungo possibile. Pronti? Cibo!

5. “Torta” con crema al mascarpone5

Questo è uno spettacolo a vedersi e una botta di vita per lo stomaco e il cervello: il primo si chiederà cosa sia successo, mentre l’altro andrà in droga da zuccheri. Scherzo, piacerà molto sia a voi che ai vostri ospiti e lo consiglio per un dopo cena fresco e appetitoso. Rivestite uno stampo tondo con pellicola alimentare, per iniziare, e nel frattempo preparate un caffè, lasciandolo raffreddare. Prendete 125 g di savoiardi e intingeteli nel caffè, foderano il fondo e le parete dello stampo. Montate 300 ml di panna fresca e molto delicatamente incorporatela a 600 grammi di crema al mascarpone, per evitare che si smonti. Dividete ora il composto in due parti e in uno aggiungete 4 cucchiaini di crema alla nocciola. Ora nello stampo versate prima la crema gialla, lasciandola in freezer per mezz’ora, e poi la crema alla nocciola, che andrà anch’essa ben raffreddata. Chiudete “la torta” con altri savoiardi imbevuti e fate riposare in frigo per quante più ore possibili. Buon appetito!

 

– Lidia Marino – 

Rispondi