5 caratteristici borghi del Sud d’Italia

Abbiamo visto i borghi di Nord e Centro Italia. Ora eccovi 5 caratteristici borghi del Sud d’Italia.

OTRANTO

01Otranto è un borgo del Salento, nella provinca di Lecce, in Puglia. Si trova sulla costa adriatica del tacco d’Italia ed è un antico borgo riconosciuto, dal 2010, Patrimonio Culturale dell’UNESCO. Ne hanno cantato, nel XVI secolo, in una poesia “La sua campagna pare in primavera / un giardino dell’Eden. / Dal mare la sua riva è un tesoro che scorre. / Il suo nome è Otranto. / Biasimare non si potrebbe chi l’abita. / Se vuoi trascorrere la vita serena / vai ad abitare là.” Ad Otranto c’è tantissimo da vedere, dal piccolo centro storico affacciato sul mare, alle varie chiese che la costellano, tra le quali torreggia la Cattedrale dell’Annunziata, edificata nel XII secolo ed ancora ora nel suo antico splendore.

OSTUNI

02Nella provincia di Brindisi e in tutta la Puglia, ci sono tanti bei paesi da vedere, come Cisternino Alberobello, ma vi consiglio tantissimo la Città bianca di Ostuni. Comune di più di 30.000 abitanti, si appoggia su un costone di roccia, risaltando in tutta la sua bellezza con il colore di calce bianca che ricopre tutto il centro storico. C’è molto da vedere, ma vi consiglio comunque qualcosa: la Basilica minore di Ostuni è posta sul colle più alto del comune, tiranneggiando, con le sue facciate gotiche, su tutta la vallata dal 1435; Villa Nazareth è un ritrovo sociale, modificato poi in edificio medico psicopedagogico, costruito nel 1957 da Don Raffaele Pomes; La Conceria del Tabacco, costruita negli anni venti, è un edificio che ospitava l’industria del tabacco dei primo del novecento, ora l’edificio è abbandonato dopo che, negli anni sessanta, vi morì la figlia di un impiegato, schiacciata accidentalmente da un montacarichi.

ALTOMONTE

03In Calabria, nel centro di Cosenza, una piccola cittadina facente parte tra I borghi più belli d’Italia troneggia su una piccola collina. Si chiama Altomonte, ma fu conosciuta con vari nome, tra i quali Brahall, poi Bragalla e, poi Antifluvius, fino al 1343, quando prese il nome odierno per volere della regina GIovanna II di NapoliAltomonte fu un feudo della famiglia dei Sangineto e poi sotto il gioco del casato Sanseverino. Ora conta più di 4.000 abitanti, è un bellissimo duomo: la Chiesa di Santa Maria della Consolazione.

SUTERA

04Andiamo a Caltanissetta, in Sicilia. Qui, uno dei Borghi più belli d’Italia è Sutera, un piccolo comune di 1.400 abitanti. La gran parte della cittadina è costruita ai piedi e sulla cima della Montagna di San Paolino, una grande roccia monolitica composta prevalentemente di gesso. Sulla sommità di questa montagna, vi è il Santuario di San Paolino, nel quale vi sono costudite le urne dei santi del paese: San Paolino – per l’appunto, Sant’Onofrio e Sant’Archileone. Un’installazione recente è un ascensore, chiamato Ascensore a Foglia, che collega la cittadina sottostante ai campi ed al santuario del monte. Oltre la Montagna di San Paolino, vi sono anche moltissime chiese, a dimostrare l’importanza della religione. In più, vi si trova anche il Quartiere arabo del Rabato, luogo dove viene annualmente ambientato il Presepe vivente, è inserito anch’esso tra i Borghi più belli d’Italia. Tutto vicino, insomma.

CEFALÙ

05Concludiamo con la bellissima Cefalù. Nella costa palermitana della Sicilia, nasce questo comune di quasi 15.000 abitanti, grande meta estiva e balneare, ma con tanto da dare e da far vedere. Tra tutti, il Duomo di Cefalù conquista la vista e, soprattutto, i nostri cuori. Secondo la leggenda, Ruggero II, salvatosi da una tempesta, approdando sulle spiagge della cittadina, fece costruire questo duomo al voto del Santissimo Salvatore. In realtà, il duomo è una vera e propria fortezza di grande interesse politico-militare. Oggi, invece, l’interesse che scaturisce è quello storico-artistico, entrando a far parte, da luglio di quest’anno, nel Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, nell’ambito dell’Itinerario Arabo-Normanno di Palermo, Cefalù e Monreale. Oltre ad essere un duomo e una fortezza, è anche una Basilica minore, quindi di grande importanza anche religiosa. Ma Cefalù non è solo il Duomo, ma tanto altro. Le strade, la vita estiva, le varie chiese, la rocca… vi consiglio di visitarla!

Spero di avervi mostrato almeno uno scorcio di questa bell’Italia. Spero sia stato tutto molto interessante, come lo è stato per me scrivere questi articoli. E Buon viaggio!

 

– Giorgio Correnti –

Rispondi