5 caratteristici borghi del Nord d’Italia

Apriamo questa piccola mini rubrica dedicata ai più bei borghi d’Italia. Oggi vedremo 5 caratteristici borghi del Nord d’Italia che, tra le sue montagne, ha nascosti dei bellissimi posti.

MASIO E IL CASTELLO DI REDABUE

01Masio è un piccolo comune italiano nella provincia di Alessandria, molto vicino a Monferrato. La zona fu, infatti, teatro di anni di lotte per il possesso di quest’ultimo comune, soprattutto per gli scontri tra le famiglie dei Paleologo e dei Visconti. Il Castello di Redabue fu edificato nel XIII secolo e poi distrutto nel 1440, durante le lotte per Monferrato. Fu poi riedificato, cambiò proprietari diverse volte, tra i spagnoli e i franco savoiardi e subì danni continuti, fino al ‘700, quando Monferrato divenne casa dei Savoia.
Tutte queste vicissitudini hanno riempito di testimonianze storiche tutto il castello e tutto il borgo di Masio, piccola roccaforte medievale del quale rimangono parte delle mura di cinta e una torre medievale di guardia. Di particolare interesse è anche la Chiesa di Santa Maria e San Dalmazzo, chiesta risalente all’epoca romanica, ma ora simbolo dell’architettura gotica italiana.

MONTEMAGNO

02Montemagno è un piccolo comune piemontese nella provincia di Asti, fondato intorno all’anno 1000. Una sua particolarità è l’essere stato costruito intorno a dodici vicoli contrassegnati con i numeri romani, vicoli medievali e riconosciuti dagli enti artistici piemontesi. A Montemagno invitiamo a visitare la Casa sul Portone, ovvero l’ultima porta rimasta della vecchia cinta muraria. Su tutto, spicca l’alta torre campanaria della chiesa romanica di San Vittore, ma più bella e caratteristica è la chiesa campestre di Santa Maria di Vallinò, immersa in aperta campagna. La piazza davanti alla chiesa dei Santi Martino e Stefano è, invece, citata come una delle più belle piazza del piemonte e spesso affiancata a Piazza di Spagna di Roma per lo stile e per la lunga scalinata.

CASTEL RONCOLO

03Tra le montagne dell’Alto Adige, adagiata su uno sperone di roccia, esiste Castel Roncolo, un castello medievale situato poco fuori Bolzano e caratteristico per essere costruito a picco sul torrente Talvera. Castel Roncolo è noto per un ciclo di affreschi raffiguranti i vari aspetti della vita cortese e della loro cultura, il che gli è valso il soprannome di “Maniero Illustrato“. Il castello fu costruito intorno al 1230, dai fratelli Friedrich e Beral von Wangen. Seppur un castello, la vita all’interno di Castel Roncolo era attiva e autosufficiente: la sua posizione la rendeva ben difendibile, ma anche difficilmente provvigionabile. Nel 1880 fu contrato dall’arciduca Giovanni Salvatore d’Austria, regalato all’imperatore Francesco Giuseppe, ristrutturato nello stesso decennio e poi donato, nel 1893, al comune di Bolzano che ne è tutt’ora proprietario. Purtroppo, seppur visitabile completamente, non troverete niente dell’allestimento originario, ma rimane comunque un maniero ben tenuto e i suoi affreschi lo rendono meritevole di una visita.

CANALE DI TENNO

04Tenno è un comune di Trento ed è composta da quattro bellissimi borghi chiamati Ville del Monte. Uno di questi è Canale di Tenno, un borgo medievale che sorge a 600 metri di altezza sulle colline trentine che guardano il lago di Garda. La sua esistenza risale a prima del 1211. L’impianto odierno è lo stesso originario, con quattro grandi strade che convergono nella piazzetta centrale. Il borghetto è molto piccolo – conta oggi circa 50 abitanti -, ma sta vivendo una risalita turistica, grazie alla sua offerta culturale: infatti, Canale di Tenno è molto legata all’arte e agli artisti, grazie a vari pittori che ne hanno tratto l’essenza nei loro quadri – come Giacomo Vittone – o che l’hanno fatta diventare la loro tela – come Gianni Longinotti. Dedicata a VIttone, a Canale troverete la Casa degli Artisti, un piccolo museo, ma anche centro di produzione artistica che ospita mostre, corsi, concerti e tanto altro.
Famosi sono anche la manifestazione Rustico Medioevo, che riporta il borgo ai suoi albori, o i tradizionali mercatini di Natale che invadono Canale durante tutti i fine settimana di dicembre.

SONCINO

05Soncino è un comune italiano nella provincia di Cremona in Lombardia. La storia di questo borgo si disperdono negli anni delle civiltà romane e celtiche, ma è nel XV secolo che trova la sua impronta più grande. Il borgo è composto principalmente da un centro storico completamente racchiuso da una cinta muraria medievale. All’interno troviamo la Rocca sforzesca, importante struttura militare composta da quattro torri medievali intorno ad un cortile principale.La Casa degli Stampatori è, secondo la tradizione, una casa dove una famiglia di ebrei stampò la prima bibbia ebraica completa nel 1488. Altri edifici degni di nota sono Palazzo Azzanelli e il Mulino sant’Angelo. Per le chiese, ve ne sono parecchie di alto interesse artistico: Pieve di S. Maria Assunta (risalente al XII secolo), la chiesa di San Giacomo o la Chiesa di Santa Maria delle Grazie. Questo trittico è solo uno scampolo di quello che potrete trovare a Soncino. Un consiglio che vi do è di girare senza meta e di fermarvi in qualsiasi chiesa troverete sulla vostra strada: non ve ne pentirete.

Questi sono solo 5 dei meravigliosi borghi che puntellano l’Italia settentrionale. E presto vedremo anche quelli del meridione del centro Italia. Intanto buon viaggio.

– Giorgio Correnti –

 

 

 

 

 

Un pensiero su “5 caratteristici borghi del Nord d’Italia

  1. Pingback: 5 caratteristici borghi del Centro Italia | YouPopCorn

Rispondi