I 5 Cantanti più famosi della Germania

Torniamo ad esplorare l’universo musicale europeo, parlando dei grandi autori musicali della Germania. Gruppi e cantanti tedeschi, alcuni dei quali molto famosi anche all’estero. Come? Non avete mai sentito una canzone tedesca? Impossibile.

RAMMSTEIN

Ovviamente (o no?) in Germania, patria di uomini duri e fieri, uno dei generi più ascoltati è il metal. Tra questi, spicca il gruppo dei Rammstein. Il gruppo è appartenente alla corrente Neue Deutsche Harte, composta da gruppi e cantanti che decisero di cantare in tedesco, invece di usare altre lingue, cosa spesso utilizzata per farsi conoscere soprattutto all’estero e per la poca musicalità del tedesco. Nonostante la loro scelta, i Rammstein suonano e sono ascoltati in tutto il mondo, anche in Italia. Il loro metal è molto particolare, creata dal mescolarsi di sonorità metal ed elettroniche, stile che il tastierista del gruppo stesso ha definito “Tanz metall” (tanz in tedesco significa danza). Ed il nome? Proviene dalla base aerea di Ramstein, in Germania, che fu teatro di un grave incidente aereo nel 1988. La M in più, è stata aggiunga per analogia con il verbo tedesco rammen (“urtare con violenza”).

SCORPIONS

Proprio a differenza dei Rammstein, gli Scorpions sono un gruppo rock tedesco degli anni settanta, conosciuto anche per le sue canzoni tutte cantante in lingua inglese. Gli Scorpions si formano nel 1965 e, da allora, la loro carriera non si è mai fermata. Partiti dall’Hard Rock anni settanta, hanno virato subito sul metal, preferendo l’heavy metal, ma anche il pop metal o l’hair metal (genere che si è poi evoluto nel grunge). Con 48 album, gli Scorpions sono tra i massi esponenti storici del Hard & HEavy, vendendo, in oltre cinquant’anni di carriera, più di 100 milioni di dischi in tutto il mondo. Inoltre, sono anche un gruppo moto prolifico, con più di 48 album pubblicati in tutto il mondo in 43 anni di carriera.

TOKIO HOTEL

Come? I Tokio Hotel sono tedeschi?” So che ve lo state chiedendo. Ebbene, sì: il gruppo nato nel 2000 e famoso soprattutto per il singolo Monsoon è composto da quattro ragazzi di Magdeburgo. I Tokio Hotel hanno avuto una forte ascesa, soprattutto intorno al 2007, dove arrivarono al successo planetario, per poi sparire e rimanere nella nicchia. Forse il loro successo fu dovuto soprattutto al genere misto tra emo-pop e pop-punk, che molto andava a braccetto con la corrente emo che attraverso l’Italia ed il resto d’Europa proprio in quegli anni. Proprio questo aspetto, quello emo, rese il gruppo molto “chiacchierato”, soprattutto per l’outfit del cantante Bill Kaulitz che, all’epoca, appena diciottenne, sfoggiava lineamenti, capelli e trucco che spesso facevano cadere in errore molti, credendolo una donna.

NENA

Gabriele Susanne Kerner, in arte Nena, è forse uno degli esempi di come una canzone ben fatta può creare una carriera dal nulla. Infatti, nonostante in patria sia una cantante, attrice e doppiatrice super affermata, nel mondo è conosciuta solo ed esclusivamente per un pezzo: 99 Luftballons (nella versione inglese, 99 Redballoons). Nena, cantante di un gruppo omonimo, è una delle maggiori esponenti del genere NDW (Neue Deutsche Welle), genere tutto tedesco nato nella fusione tra il punk rock e la new wave. Se pensate che Nena sia una meteora, sbagliate: in patria ha pubblicato ben 7 album con il gruppo e ben 26 album da solista, l’ultimo proprio nel 2012.

GUIlDO HORN

Lo ammetto: prima di fare questo articolo, non conoscevo Guildo Horn. Non sapevo che il suo nome vero è Horst Kohler e non sapevo che fosse un cantante. Ho visto la sua faccia e… ho deciso che dovevo parlare di lui. Guildo è il cantante eccentrico e demenziale, tipico esponente del genere schlager. Diventa famoso per il suo look, osando spesso con il travestitismo. Diventa famoso  partecipando all’Eurovision Song Contest nel 1998 con una canzone autoreferenziale Guildo hat Euch lieb! (letteralmente, Guildo ti ama!) e piazzandosi settimo. Diventa famoso per i suoi film, spesso bocciati da critica e pubblico. Diventa famoso anche nei suoi ruoli nei vari musical e operette, ruoli che ebbero molti consensi. E non posso pensare che non sia diventato famoso per quel suo sguardo capace di conquistare ogni donna… ok, forse sto esagerando.

– Giorgio Correnti –

Rispondi