3 ricette per una cena giapponese completa

Ogni tanto è giusto cambiare e prepararsi un pasto diverso. Certo, ormai con i tanti all you can eat sparsi in tutta Italia, questi piatti esotici non lo sembrano più, ma fatti in casa hanno tutto un altro sapore. Ecco, dunque, 3 ricette per una cena giapponese completa, abbastanza semplici e adatti ad una serata speciale.

TEMPURA DI VERDURE O DI PESCE

La tempura di gamberi e verdure miste è un classico intramontabile della cucina Giapponese.

Ingredienti:
100 g di Farina; 100 g di Amido alimentare; 2 Uova; 1/2 cucchiaino di sale; q.b. Pepe; 1 lt di olio di semi; 2 peperoni rossi; 2 zucchine piccole; 4 cipolotti; 1 manciata di basilico; 500 g di code di gamberoni; salsa di soia q.b.; 300 ml di acqua molto fredda. 

Setacciate la farina e l’amido in una scodella. Aggiungete gli albumi, insaporite con sale e pepe e mescolate il tutto con una frusta. Versate l’acqua fredda (tutta in una volta) poi mescolate bene fino a ricavarne una pastella liscia. Riscaldate l’olio in un tegame. Lavate e mondate i peperoni e tagliateli a listarelle. Lavate le zucchine e tagliatele a fettine sottili per la lunghezza. Mondate i cipollotti e tagliateli a pezzi. Staccate le foglie di basilico dal gambo. Lavate i gamberi e tamponateli con carta da cucina. Immergete le verdure, le erbette ed i gamberi (per porzione) nella pastella e fate friggere il tutto per 3-4 minuti, le erbette per 1-2 minuti. Fate sgocciolare su carta da cucina. Servite la tempura con scodelline di salsa di soia.

ZUPPA DI MISO

Contrariamente all’Italia, il Miso nel Sol Levante viene servito a fine pasto o in mezzo al pasto.

Ingredienti:
250 g Tofu; 2 cipolle; 4 litri di brodo di dashi istantaneo; 75 g di pasta di miso; 8 piccole foglie di alga wakane. 

Tenete a bagno per almeno 10 minuti l’alga wakame, risciacquatela con acqua fredda e fatela sgocciolare. Mettete a bollire abbondante acqua, aggiungete le alghe e fatele bollire per 1 minuto. Toglietele con una schiumarola, raffreddatele con dell’acqua fredda e fatele sgocciolare. Tagliate via le coste centrali dure. Tagliate il tofu a cubetti di 3 cm. Tritate finemente la parte bianca del cipolotto e tagliateli diagonalmente la parte verde ad anelli. Riscaldate il brodo di dashi, e buttateci la cipolla novella tritata e fate bollire ancora il tutto. Passate al setaccio la pasta di miso e mescolatela senza far bollire. Aggiungete alla zuppa la parte verde della cipolla novella e fate riposare 1 minuto, poi aggiungete le alghe wakame e servite la zuppa.

MOCHI RIPIENI DI GELATO

E finiamo con un appetitoso dolcetto.

Ingredienti:
80 grammi circa di riso glutinoso (lo trovate nei negozi etnici o in quelli biologici); 175 ml di acqua; 30 g di zucchero; gelato, di qualsiasi gusto; Amido di mais q.b..

Prendete una teglia per cupcake/muffin così da facilitarvi il lavoro e avere i mochi tutti delle stesse dimensioni. Mettete dentro le formine un po’ di gelato e poi ponetelo in freezer, così che il gelato sia quasi congelato, quando lo manipolerete. Versate la farina di riso e l’acqua insieme in un contenitore e poi mettete lo zucchero, mescolando tutto insieme. Se volete distinguere in modo estetico i gusti dei vari dolcetti, potete aggiungere i coloranti alimentari. Coprite la ciotola con della pellicola trasparente e mettetela nel microonde per 2 minuti ad alta temperatura. Dopo 2 minuti controllate a che punto è il vostro impasto, mescolatelo un altra volta e rimettetelo in microonde per circa 30 secondi per far sì che finisca di cuocere. Ora prendete un tagliere, ricopritelo con un po’ di pellicola trasparente e cospargete il tutto con un po’ di amido di mais. Prendete la pasta dei mochi sulla superficie e copritela con l’amido di mais per evitare che si attacchi. Quando si sarà raffreddato, stendetelo prima con le mani e poi con un mattarello cercando di fare degli strati abbastanza sottili. Dividete l’impasto in quadratini della dimensione adatta al vostro mochi, insieme alla pellicola trasparente, e mettete per qualche minuto nel frigo per farlo raffreddare ulteriormente. Prendete il vostro stampo col gelato dentro e velocemente riempite l’impasto dei mochi. Ricoprire il mochi poi con la pellicola trasparente e rimettete nello stampo. Ponete i mochi nel freezer almeno un’ora e dopo gustateli quando volete.

– Lidia Marino – 

Rispondi