10 Musei gratuiti in giro per il mondo

Per chi ama l’arte, determinate tappe sono più che obbligatorie, quando si viaggia, ma spesso un biglietto molto costoso può spingere, pur se con tanta amarezza e delusione, a rinunciare alla visita tanto desiderata. Ci sono, però, alcuni magnifici centri d’arte che non richiedono alcun utilizzo del portafoglio, permettendo a chiunque di godere delle opere presenti al loro interno. Ecco, quindi, una listi di 10 Musei gratuiti in giro per il mondo.

1. Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris, Parigi

1

Il Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris è ospitato dal 1961 nell’ala orientale del Palais de Tokyo, costruito in occasione dell’Esposizione universale del 1937. Il museo, dedicato all‘arte moderna e contemporanea, ha il suo interno molte delle più importanti correnti artistiche del XX secolo, dal cubismo all’astrattismo, dal Nouveau Réalisme all’arte povera, con capolavori di grandi artisti come Amedeo Modigliani, Pablo Picasso e tanti altri. Da non perdere la “Sala Matisse”, dove sono custodite ventidue opere di Herni Matisse tra pitture, opere grafiche, libri illustrati e una scultura.

2. Museu Berardo, Lisbona

2

Il Museu Berardo di Arte Moderna e Contemporanea di Lisbona si trova all’interno del Centro Culturale di Belém, vicino al Monastero de los Jerónimos. Costruito su tre piani, ospita la collezione del milionario José Berardo, uomo d’affari e tra i maggiori collezionisti di arte portoghese del Novecento. Il museo offre mostre interessanti stagionali (in questo caso, a pagamento) al piano terra, ma offre sempre la visita di capolavori di grandi nomi come Dalì, Picasso, Balthus, Bacon, Magritte, Basquiat e molti altri.

3. National Gallery, Londra

3

La National Gallery di Londra è stata fondata nel 1824 e, nella sua sede di Trafalgar Square, ospita una ricca collezione composta da più di 2.300 dipinti di varie epoche, dalla metà del XII secolo al secolo scorso.  I Girasoli di Van Gogh, La Vergine delle Rocce di Leonardo, il Ritratto dei Coniugi Arnolfini di Jan Van Eyck, Venere e Marte di Botticelli sono solo alcune delle opere molto note presenti all’interno di questo museo, tutte esposte in ordine cronologico. La collezione è ospitata in quattro sezioni, ognuna dedicata ad un periodo storico: Sainsbury Wing (1250 – 1500), West Wing (1500 – 1600), North Wing (1600 – 1700) e East Wing (1700 – 1900).

4. Tate Modern, Londra

4

Rimanendo sempre a Londra, parliamo del Tate Modern, il museo d’arte moderna più visitato al mondo, che stima ogni anno oltre quattro milioni e mezzo di visitatori. Situato nella zona di Bankside, è ospitato in una ex centrale elettrica e ha aperto le sue porte nel 2000, con una collezione permanente esposta al terzo e al quinto piano dell’edificio e delle mostre temporanee al secondo e al quarto. Dentro potrete ammirare opere di Claude Monet, Henri Matisse, Alighiero Boetti, Ana Mendieta, Pablo Picasso, Andy Warhol e tantissimi altri.

5. American Folk Art Museum, New York 

5

Nell’Upper West Side di Manhattan, si trova questo museo con una collezione permanente di oltre 5000 opere, suddivise in tre categorie: le arti popolari degli Stati Uniti, gli artisti autodidatti internazionali dal XX secolo a oggi e il movimento europeo dell’Art Brut. La collezione comprende opere di Sheldon Peck, Ammi Phillips, Asa Ames, Samuel Addison Shute e altri, oltre ad essere il più grande depositario delle opere di Henry Darger. Nel 2013, il museo ha avuto un record di visite di oltre 100,000 persone.

6. The Getty Museum, Los Angeles 

6

Il Getty Museum è un museo di Los Angeles, aperto il 16 dicembre del 1997, ospitato in due sedi: l’arte antica alla Getty Villa di Malibu e le restanti opere al Getty Center, su una collina di Los Angeles. Il secondo ha al suo interno dipinti, disegni, sculture, codici miniati, arti decorative europei e fotografie europee, asiatiche e americane. Tra gli artisti più noti citiamo Rembrandt, Canaletto, Turner, Millet, Manet, Renoir, Monet e Van Gogh. La villa ospita sculture romane, etrusche e greche, come l’Atleta di Fano.

7. Kulturhuset, Stoccolma 

7

Inaugurato nel 1974, Kulturhuset ( svedese per La Casa della Cultura), è un centro culturale a sud di Sergels Torg, nel centro di Stoccolma. Il museo, oltre alle mostre d’arte contemporanea e di fotografia, ospita molte iniziative ogni anno, con decine di eventi culturali contemporanei, tra cui mostre fotografiche, storie per bambini, concerti, discussioni letterarie, film, dibattiti. È stato sede temporanea del Riksdag fino al 1983, poi ristrutturato, si dice che abbia ispirato la costruzione del Centre Pompidou di Parigi.

8. National Gallery of Art, Washington D.C.

8

Lungo la Constitution Avenue a Washington si trova il National Gallery of Art, uno dei musei d’arte più vasti ed importanti del mondo, che variano dall’arte europea a quella del Nuovo Mondo. La pinacoteca in particolare è la più vasta e completa degli Stati Uniti e va dall’arte bizantina al XX secolo. Formata grazie alle donazioni di privati, tra i quali spiccano quattro grandi collezionisti americani (Andrew W. Mellon, Samuel H. Kress, Peter Arrell Brown Widener e Chester Dale), la Galleria apre le porte nel 1937. Costituita da due edifici collegati tra loro da un sottopassaggio, l’edificio est offre in esposizione le collezioni permanenti di arte moderna e contemporanea, mentre l’edificio ovest contiene opere d’arte europee risalenti al periodo che va dal Duecento all’Ottocento e le opere americane. Da citare, tra le tante, il San Giorgio e il drago di Raffaello, la Madonna col Bambino di Giotto, San Martino e il povero di El Greco e Autoritratto di Paul Gauguin.

9. Museo nazionale della Corea, Seoul

9

Il Museo nazionale della Corea è il principale museo di arte e di storia della Corea del Sud. Istituito nel 1945, ha cambiato diverse sedi nel corso della sua storia, fino a trovare la collocazione definitiva nel 2005 nella nuova struttura, costruita nel parco Yongsan a Seul: al suo interno raccoglie oltre 220.000 oggetti, di cui 13.000 esposti in modo permanente. Diviso su tre piani, l’edificio contiene una galleria archeologica, che varia dal paleolitico al periodo dell’unificazione Silla, una galleria che accoglie 890 pezzi sull’arte religiosa e tradizionale coreana ed un ulteriore galleria con 800 pezzi di opere provenienti da differenti culture, oltre a 970 oggetti di arte asiatica. Il museo offre inoltrela possibilità di ammirare pagode, lanterne e steli, oltre ad un giardino con piante locali.

10.  Statens Museum for Kunst, Copenhagen

10

Il museo è stato costruito tra il 1889 e il 1896, ad opera di Vilhelm Dahlerup e G.E.W. Møller, in stile neorinascimentale italiano. L’edificio contiene circa 9.000 pezzi di pittura e scultura, 300.000 lavori su carta e di una gipsoteca con più di 2.600 calchi. Le collezioni di pittura e scultura variano dal XII secolo ai giorni nostri, e tra questi troneggiano nomi noti come Mantegna, Tiziano, Tintoretto, Breugel, Rubens, Jordaens, Rembrandt e molti altri. La collezione moderna vanta opere di Picasso, Braque, Leger, Matisse, Modigliani e Emil Nolde. Alcune sezioni del museo sono dedicate ai bambini e alla didattica. All’interno si trova anche la Biblioteca nazionale d’arte danese.

Questi sono alcuni dei musei completamente gratuiti che potrete ammirare, ma ce ne sono alcuni, sparsi per l’europa, che dispongono di giornate specifiche dove l’ingresso non costa nulla e che quindi vale la pena nominare: Parigi, dove ogni prima domenica del mese potrete entrare gratis nel Musée d’Orsay e il famoso Louvre; Madrid, dove  il Museo del Prado si visita gratuitamente dal lunedì al sabato dalle 18 alle 20, la domenica e nei giorni festivi dalle 17 alle 19; Praga, che offre ingressi gratuiti dalle 15 alle 20 ogni primo mercoledì del mese alla Galleria nazionale della capitale ceca e Roma, dove i Musei Vaticani sono ad ingresso libero ogni ultima domenica del mese.

– Lidia Marino – 

Un pensiero su “10 Musei gratuiti in giro per il mondo

  1. Pingback: I musei più visitati in Italia | YouPopCorn

Rispondi