10 Musei europei poco conosciuti

Il Guardian, quotidiano britannico con sede a Londra, ha stilato una lista di musei europei poco conosciuti, che, secondo l’autore – Will Coldwell – meritano di essere visitati, perché intriganti o, in alcuni casi, decisamente bizzarri. Ho deciso di tradurre il suo pensiero, perché ho trovato anche io i posti da lui scelti degni di essere conosciuti, nel bene e nel male.

1. Museum Kampa, Praga

1Una fila di pinguini gialli e un gruppo di gigantesche facce di bambini che piangono rendono particolare il Museo, una galleria d’arte moderna dell’isola di Kampa, Praga. I giganteschi bambini – dello scultore ceco David Černý – e i surreali pinguini, che si illuminano di notte, sono decisamente motivo di tante foto. All’interno è possibile ammirare una collezione dell’arte del ventesimo secolo dell’Europa centrale. Aperto nel 2003, da Meda e Jan Mladek, che vi esposero i pezzi della loro pregiata collezione d’arte contemporanea: Yoko Ono, Andy Warhol e Julian Opie sono alcuni degli artisti che hanno esposto le loro opere all’interno del museo. Aperto dalle 10 alle 18, il biglietto costa circa quattro euro.

2. Museo delle borse, Amsterdam

2In una grande e bellissima casa lungo l’Herengrancht, uno dei canali più belli e famosi di Amsterdam, il Museo delle borse è una collezione, appunto, di borse, borsellini, valigie e borsette degli ultimi cinquecento anni. Fondata da Hendrikje e Heinz Ivo, che iniziarono a collezionare borse dopo averne trovata una turchese, per caso, in una città inglese, il museo adesso contiene più di cinquemila oggetti. Tra la collezione sono presenti una custodia francesce in pelle di capra del sedicesimo secolo, una borsa di Gucci del 1970 con manico di bambù, e alcuni esempi contemporanei, come una pochette rossa brillante, a forma di labbra di Lulu Guinness. Aperto dalle 10 alle 17, il prezzo è di 9.50 euro.

3. Museo Zadkine, Parigi3Dopo aver ammirato le collezioni d’arte dei maggiori musei di Parigi, vale la pena visitare la città in tutto il suo splendore, comprese le vie meno conosciute dalla massa. Vicino ai Jardin du Luxembourg si trova questo Museo, dedicato al lavoro dello scultore Ossip Zadkine. Questa è la casa e lo studio dove lui e la moglie, una pittrice, hanno lavorato per quasi mezzo secolo. Restaurato qualche anno fa, il museo, che ha anche un bellissimo giardino, presenta centinai di sculture, dipinti e disegni dell’artista. Inoltre, l’ingresso è del tutto gratuito.

4. CaixaForum, Madrid4L’incredibile collezione d’arte dei tre grandi musei di Madrid sono assolutamente da vedere, ma questo Museo meno conosciuto dovrebbe avere almeno la quarta posizione. L’edificio in sé, lavoro degli architetti Herzog e de Meuron, basterebbe già per giustificare una visita:  la vecchia centrale elettrica ha le pareti esterne in ghisa mentre la casa accanto ha ventiquattro metri di parete verde, composta da 15,000 piante. L’esibizione di disegni degli ultimi quarant’anni è ottima come in altri musei. Aperto dalle 10 alle 20, il biglietto costa 4 euro.

5. Casa Museo Medeiros E Almeida, Lisbona

5Questa Casa Museo è la residenza di una collezione privata del ventesimo secolo dell’uomo d’affari, António Medeiros e Almeida ed è riccamente arredata con lampadari, specchi con cornici dorate e sedie come troni. Tra gli oggetti di decorazione e le opere d’ arte  figurano, nelle sue venticinque camere, fontane a parete in bronzo, dal Palazzo di Versailles, e un servizio di piatti d’argento, una volta proprietà di Napoleone. C’è una sala degli arazzi, una sala dell’argenteria e una sala dedicata alla porcellana. In un sala è presente un orologio ornata in modo quasi ridicolo, con enormi gioielli. Durante la settimana è possibile visitare il Museo solo di pomeriggio, mentre nel week end è aperto dalle 10. Il prezzo è di 3 euro.

6. Museo Vasarely, Budapest
6Pieno di dipinti che da ammirare, il Museo Vasarely è importante perché contiene molti capolavori del movimento op art. In una zona tranquilla della città, sulle rive del Danubio, il museo ha oltre 400 opere di Victor Vasarely, ospita anche mostre di arte contemporanea temporanee. Dopo una giornata caotica nella città, andare a fare una passeggiata intorno a questo museo tranquillo, a guardare le linee multicolori, le piazze e le onde che si trasformano, potrà solo farvi bene. Aperto dalle 10 alle 17:30, al costo di 2,50 euro.

7. Centrale Montemartini, Roma

7Uno dei musei più originali di Roma, ospita circa quattrocento sculture di età antica in un’ex centrale termoelettrica, inaugurata nel 1912 e inattiva dal 1963. All’interno quindi si passa dalla scultura greca agli antichi macchinari della Centrale, mantenuti come sfondo a questa particolare visita. Dal 1997 ospita parte dell’enorme collezione dei Musei Capitolini, mescolando antichità e modernità perfettamente. Aperto dalle 09 alle 19, il costo è di 6.50 euro.

8. Il Museo del mobile, Vienna

8

Un Museo del mobile unico nel suo genere al mondo, un tempo deposito della mobilia di proprietà degli Asburgo, l’Hofmobiliendepot è oggi divenuto una delle più grandi collezioni di mobili del mondo, con i suoi oltre 165.000 pezzi, testimonianza di tre secoli di civiltà. Oltre a presentare gli arredi di cui si circondava la corte imperiale, la visita abbraccia svariati stili di arredamento ed è possibile “ammirare” anche oggetti meno affascinanti, come le sputacchiere o i mobili sanitari da notte! Il biglietto è di 9.50 euro e il museo è aperto dalle 10 alle 18.

9. Museo delle caricature, Varsavia

9Fondata da Eryk Lipiński, un giornalista polacco, fumettista e autore satirico, il Museo della Caricatura è un piccolo sito con una grande collezione: più di 20.000 opere di artisti provenienti da tutto il mondo. Il museo offre una panoramica del gusto, umorismo e stili grafici dei vignettisti, dal 17 ° secolo ai giorni nostri. A causa dello spazio limitato, non c’è una mostra permanente e la collezione viene regolarmente rimescolata. Spettacoli recenti hanno incluso una mostra d’arte sulla satira politica e un esame del rapporto unico che i fumettisti hanno con i media. Aperto dalle 10 alle 18, il biglietto costa circa 2 euro.

10. Museo del Designpanoptikum, Berlino

10Bizzarro, surreale e, a volte, un po’ sconcertante, la collezione all’interno del Museo è opera del fotografo russo Vlad Korneev. Korneev, che ha aperto il museo nel 2010 e lo descrive come “carnevalesco”, ha accumulato un numero improbabile di oggetti industriali e medici retrò, mischiandoli con congegni più moderni, ottenendo un risultato che è un mix tra la steampunk, fantascienza e horror alla Frankenstein; il museo ha, per esempio, inquietanti kit di immersioni subacquee in metallo, poltrone per dentisti e varie protesi. Aperto dalle 11 alle 18, il biglietto è di 7 euro.

– Lidia Marino – 

Rispondi