10 libri assurdi, ma che esistono davvero

Avete mai pensato che il mondo dell’editoria spesso vi faccia chiedere il perché determinati titoli si trovano in giro per le librerie? Ok, molti di questi volumi finiranno inevitabilmente nelle bancarelle che li venderanno ad un euro l’uno, ma comunque non ci si può non interrogare sul perché l’autore abbia sentito la necessità di scriverli e perché qualcuno abbia deciso di pubblicarli. Ma lascio parlare questi 10 libri assurdi, ma che esistono davvero.

1. Come fare la cacca ad un appuntamento.
1

Non saprei davvero cosa aggiungere e credo che sarà lo stesso anche per il resto della lista. Beh, certo non deve essere ideale ad un primo appuntamento avere questo tipo di problema, ma se è uscito questo libro, forse è un’ansia molto più diffusa di quanto avrei mai potuto immaginare. Io avrei risolto il tutto dicendo: andate in bagno e poi aprite la finestra. Ma devo essere un tipo poco poetico.

2. Wrestling per ragazzi gay.

2
Forse qui la problematica è un diretto contatto con un altro uomo mezzo nudo? Non so, non riesco proprio ad entrare nella mente dell’autore. Anche l’immagine in copertina potrebbe risultare disturbante, ma devo ammettere che è forse uno dei titoli che più mi intriga sul contenuto: che cosa avrà voluto dire?

 

3. Le buone idee brillano al buio.

3
Ok, questo lo trovo geniale. Non tanto per il titolo, ma per il fatto che la scritta brilli effettivamente al buio. Cioè, un premio a chi ha avuto questa idea super trash, ma efficace senz’altro! Di sicuro le idee di questo autore sono fosforescenti, ne siamo certi, no?

4. Insegna a tua moglie ad essere una vedova.

4
Inquietante? Certo. Ma pensateci: “amore, non è che io voglia stare lontano da te, quando vado a giocare a calcetto con i miei amici, è che il mio desiderio è abituarti all’eventualità che io non possa esserci sempre, così non soffrirai troppo qualora dovessi morire prima di te.” Geniale. Semplicemente geniale.

5. Tutti possono essere fighi, ma essere fantastici richiede pratica
5

 

Guardate la chioma bionda e fluente dell’attore in copertina, che insegna ai propri apostoli ad essere più che fighi: potrebbe essere l’inizio di una parodia de L’attimo fuggente. Non so cosa abbiano scritto nel libro, ma di certo so che potrei amarlo per le risate che mi scaturirebbe. Devo procurarmelo: se mi conoscete, trovatelo e regalatemelo!

6. Bodybuilders in tutù

 

6

Questo libro è nella lista per il suo titolo e per l’immagine, che io trovo assolutamente degna di essere conosciuta in tutto il mondo. A quanto pare racchiude una raccolta di articoli che la scrittrice ha redatto sul marketing e le recensioni sul web ne parlano come un buon prodotto. Però, non so perché (!), non riesco a prenderlo sul serio.

7. Gatti fashion
7

 

Vi prego, guardate la faccia di questo gatto. Guardatela attentamente. Ecco, io ho due gatti a casa dei miei e due a casa mia: di espressioni omicide feline ne ho viste e so riconoscerle. Non so cosa ci sia scritto sotto la scritta inglese, ma sono certa che le persone che abbiano scattato le foto avranno pagato questo affronto. Poi, per carità, forse ne sarà anche valsa la pena!

8. Dio parla mai attraverso i gatti?

8

Lo so che l’autore è differente, ma ecco cosa immagina la mia mente: dopo aver rischiato la morte per abrasioni da graffi felini in tutto il corpo, la Luce vista poco prima di lasciare questo mondo ha miagolato e assunto la forma di un gatto per l’acconciatore di cui sopra, aggredito e sanguinante, che ha poi pensato che forse la divinità da tutti ricercata risieda nei nostri amici pelosi. Sì, mi piace questo quadro. E poi, già gli egiziani veneravano i gatti come dei, perché non continuare?

9. Quanto verdi erano i Nazisti?
9

Voglio dire, è una domanda che ci saremo fatti tutti almeno una volta nella vita. No? Nemmeno io.
Forse dovrei aggiungere altro, ma su questo argomento preferisco non dire molto, anche perché sinceramente dell’abilità botanica dei nazisti faccio volentieri a meno di sapere qualcosa.

10. Come sopravvivere ad un attacco di uno gnomo da giardino 
10

… un altro genio! Guardate la copertina, suvvia. Non so davvero se sentirmi in imbarazzo per certi autori, anche se in questo caso – o almeno spero – evidentemente ironici, o se diventare una lettrice di tutti i loro lavori. Oh beh, a me le tematiche assurde divertono moltissimo, ma voi non fatevi influenzare da me. Soprattutto se non avete letto ancora grandi classici che vi… oh, al diavolo! E se un gnomo vi attaccasse proprio stanotte?!

Spero che la lista vi abbia divertiti! Fatemi sapere se conoscete altri libri assurdi come questi.

– Lidia Marino – 

Rispondi